Fertilizzante fatto in casa: il concime migliore che ci sia, risultati TOP!

concime fatto in casa il AdobeStock 102367640

Fertilizzante fatto in casa: il concime migliore che ci sia, risultati TOP!

Ben ritrovati amanti del pollice verde. L’arrivo della primavera è il momento migliore per regalare alle nostre piante il giusto nutrimento per crescere sane e rigogliose.

Ma annaffiare costantemente le piante durante i mesi dell’anno non basta. Bisogna necessariamente concimare e fertilizzare il terreno perché la pianta possa crescere forte.

Effettivamente sarebbe molto facile recarsi al supermercato per comprare concimi e fertilizzanti specifici per la piante o per le piante che accudiamo nella nostra casa.

Tuttavia anche in questo caso il motto “chi fa da sé fa per tre” è sempre veritiero. Infatti creare dei concimi naturali fatti in casa non svuoterà il nostro portafoglio e allo stesso tempo ci farà entrare nell’utile mondo dell’arte del riciclo.

Insomma prenderemo 2 piccioni con una fava!

concime fatto in casa il AdobeStock 102367640

Fertilizzante fatto in casa: il concime migliore che ci sia, risultati TOP!

Se la curiosità ti sta divorando continua a leggere per scoprire quali e quanti sono i concimi naturali che possiamo facilmente realizzare nel nostro appartamento.

I fertilizzanti naturali che possiamo riprodurre con le nostre mani sono 4 e sono:

  • Germogli

Per far germogliare in un terreno in cui abbiamo da poco inserito dei semini dobbiamo utilizzare un bicchiere di vino rosso. Quello che dobbiamo fare è molto semplice: dobbiamo versare quasi un intero bicchiere di vino nel vaso. Il vino è ricco di sali minerali e solfiti che riusciranno a far germogliare i semi molto più velocemente. Mi raccomando: bisogna ripetere ogni 3 settimane questa speciale “innaffiatura”

  • Azoto

Le piante acidofile, come le azalee, hanno bisogno di un fertilizzante composto dall’azoto. Per realizzarlo nella nostra cucina dobbiamo realizzare un composto formato da 50 grammi di cenere di legna e dai fondi di caffè rigorosamente freddi. Dopo aver mescolato accuratamente versiamo, ogni 3 settimane, il composto nel terreno.

  • Fioritura

Per stimolare la fioritura delle piantine giovani che possediamo dobbiamo riscaldare 3 litri di acqua. Una volta che l’acqua sarà calda sciogliamo al suo interno un lievito di birra. Aggiungendo questa miscela al terreno noteremo che, dopo poco tempo, la nostra pianta sarà pronta per far sbocciare i suoi germogli.

  • Banana

Le banane sono ricche di potassio quindi per regalare questa sostanza al nostro terreno bisogna tagliare a dadini una buccia di banana. Dopo aver completato questa semplice operazione dobbiamo inserire la buccia nel terreno in modo tale che il potassio venga introdotto nella pianta lentamente.

LEGGI ANCHE:  Peli degli animali ecco come eliminarli tutti senza fatica!

Bene adesso non resta che scegliere il concime naturale giusto per la nostra pianta.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...