Ecco i 5 modi più efficaci che aiutano a perdere peso e che nessuno considera

Chi ha esperienza nel campo delle diete dimagranti sa bene a quanta frustrazione deve andare incontro, oltre al fatto che – trascorso un certo periodo di tempo o persi un tot di chili – c’è sempre la tendenza a lasciarsi andare fino a tornare alla situazione di partenza. Si tratta in pratica di un circolo vizioso fatto di continua insoddisfazione che richiama a sua volta altri errori e insuccessi.

belly-2473_640

E se per dimagrire mettessimo da parte le diete dimagranti?

Esatto, per tornare in forma non sempre sono necessarie diete ipocaloriche ma semplicemente piccoli accorgimenti che possono cambiare in meglio la nostra vita. Preferiamo invece un regime alimentare di mantenimento, ossia quello che tutte le persone dovrebbero seguire.

Regola n.1 : niente alcool

Molte persone seguono un regime alimentare corretto, tuttavia si sorprendono di sentirsi sempre gonfi e di ingrassare. Potrebbe non essere una semplice disfunzione del metabolismo, ma una conseguenza del consumo di alcool.

Un cocktail può contenere dalle 200 calorie, un bicchiere da 125ml di vino ne contiene circa 90. Ciò vuol dire che, da “buoni italiani”, i consumatori abituali di vino (che non si fermano ad un solo bicchiere) assumono più calorie nel bere che nel mangiare.

Regola n.2 : auto, solo se necessario

Spesso prendiamo l’auto per coprire distanze che potremmo tranquillamente raggiungere camminando. Usiamo la macchina solo se strettamente necessario: in questo modo perderemo peso noi, non il portafogli!

Regola n.3 : spegniamo la tv

A casa si tende ad accendere la tv in qualsiasi momento, così ci soffermiamo a guardarla, ci sediamo e finiamo per trascorrere così diverse ore, magari facendo uno spuntino. Se spegniamo la tv troveremo altre occupazioni in casa, tra pulizie e lavoretti.

LEGGI ANCHE:  Pilates: scopriamo che cos’è e perché ci fa bene

Regola n.4 : attenti ai farmaci

Gli italiani (e non solo) abusano di farmaci. Siamo abituati a ricorrere ai medicinali per qualsiasi minimo fastidio avvertito durante la giornata, ma non c’è nulla di più sbagliato dato che questi influiscono inevitabilmente sul nostro metabolismo. Parliamo con un medico per capire quali farmaci sono realmente necessari; gli altri mettiamoli da parte.

Regola n.5 : no alle diete ipocaloriche

A meno che non sia prescritta da un medico competente, evitiamo le diete ipocaloriche casalinghe… che causano più problemi che benefici. Scegliamo invece una dieta di mantenimento, ossia un regime alimentare regolare. Non utilizziamo la bilancia per pesare gli alimenti, serviamoci invece del buon senso: non è necessario un numero a farci capire quando è troppo.

Evitiamo dolci, alcool e snack confezionati. Non accumuliamo carboidrati: pasta, riso, pane e cereali vari si sostituiscono. Usiamo l’olio ma nelle giuste quantità, la carne rossa da limitare ad una volta a settimana, preferiamo invece la carne bianca. Per riempire lo stomaco la verdura va benissimo, che con un po’ di fantasia può diventare peraltro molto gustosa.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...