Sintomi del raffreddore? Tosse? Pochissime gocce sul collo e il sollievo è garantito!!!

A conoscere gli straordinari benefici dell’olio essenziale di incenso vi erano già gli antichi greci, gli egizi e i romani che lo utilizzavano, ad esempio, per apparire più giovani. Questa sostanza influisce anche sullo stress, aiuta a rilassare e di conseguenza a porre le basi per una salute più solida sia dal punto di vista fisico che mentale.

L’olio di incenso viene estratto dalla resina degli alberi di Boswellia, ha un odore molto particolare che ricorda le piante piccanti, il limone e il miele.

A cosa serve l’olio di incenso?

Alleviare la tosse

cumin-756966_960_720

Questo è il periodo adatto per procurarsi dell’olio essenziale di incenso. Se cominciamo ad avere i sintomi del raffreddore, tosse compresa, possiamo massaggiarne una piccola quantità sul collo.

Rimuovere cicatrici

Prepariamo un mix di olio di incenso e olio di cocco, spalmiamolo sulle cicatrici e lasciamo che venga assorbito. A quanto pare dopo poche applicazioni dovremmo iniziare a notare i primi risultati.

Punture di insetti

Se abbiamo subito la puntura di un insetto o semplicemente se abbiamo graffi, prurito o rossore, poche gocce di olio di incenso catalizzeranno il processo di guarigione.

Sistema immunitario

Assumere due gocce di olio di incenso stimola il rafforzamento del sistema immunitario, di conseguenza saremo meno suscettibili a raffreddori, influenze e malattie stagionali.

Concentrazione

Oltre ad avere benefici sulla salute fisica, l’olio di incenso si rivela molto utile anche per lo stato mentale. Massaggiare poche gocce sul collo per aiutare la concentrazione e più in generale l’equilibrio mentale. Ciò avviene perché in questo modo andremo a stimolare la produzione di dopamina e noradrenalina, note per essere alla base del buon umore.

Guarire le ferite

LEGGI ANCHE:  Ecco perché togliere le scarpe in casa può salvarci la vita

Anche in questo caso basta qualche goccia di olio per rendere più veloce la guarigione delle piccole lesioni della pelle.

Rughe

Come accennato nell’introduzione, già in antichità l’olio di incenso veniva utilizzato per apparire più giovani. Uniamo dell’olio a qualche foglia di lavanda e utilizziamo questa miscela al posto delle costose creme anti-age al mattino e alla sera. Lasciamo agire per un po’ e laviamo con acqua tiepida.

Ansia e stress

Chi soffre di ansia e stress può provare ad inalare questo prezioso olio per sentirsi calmi e rilassati.

Insonnia

Se abbiamo problemi a dormire facciamo in questo modo: versiamo in una ciotola qualche goccia di incenso e poggiamola sul comodino vicino al letto. Il suo aroma stimolerà il rilassamento e dunque indurrà ad un sonno tranquillo.

Meditazione

L’incenso stimola la respirazione e per questo motivo viene spesso utilizzato durante le sessioni di meditazione. Proviamo ad utilizzarlo anche durante lo studio o il lavoro.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...