Un efficacissimo metodo per sbloccare un naso intasato

un modo efficace per stappare il naso

Un efficacissimo modo per sbloccare un naso intasato.

Quando arriva la cattiva stagione, il minimo che ti può capitare è prenderti un’infreddatura e ritrovarti col naso completamente intasato, obbligata a respirare con la bocca e impossibilitata a parlare come si deve.

Proprio una scocciatura.

Qui di seguito ti suggeriamo un modo semplice e di solito molto efficace per “sbloccare” un naso congestionato dal muco.

Non avrai bisogno di prodotti chimici o naturali e neppure di strumenti di alcun tipo: ti basteranno le mani e una ventina di minuti del tuo tempo, più o meno.

Un naso bello intasato dipende da un’infiammazione dei seni nasali, a sua volta scatenata da un’infezione, che può essere provocata da virus, da batteri o anche da funghi.

Il sintomo più comune del raffreddore e delle infezioni alle vie respiratorie superiori è la congestione nasale, che però può verificarsi anche nei casi di allergia, febbre o polipi nasali.

Quanto ai batteri e ai virus, essi causano una irritazione della mucosa dei seni nasali, il che scatena una continua e fastidiosissima secrezione di muco (che sembra misteriosamente inesauribile), ciò che a volte rende la respirazione parecchio difficoltosa.

Un efficacissimo modo per stappare un naso congestionato: ecco come

Che fare dunque per liberarti della congestione nasale?

Semplice, te lo spieghiamo nelle righe che seguono. Poggia la lingua proprio dietro gli incisivi centrali superiori, e poi falla scorrere con delicatezza fino al palato.

Adesso appoggia il pollice tra le sopracciglia e premi per all’incirca una ventina di secondi. Dopodiché fai una pausa di venti secondi e poi ripeti l’operazione per più volte.

Così facendo i seni cominceranno a drenare e quindi poco alla volta il naso si libererà.

LEGGI ANCHE:  I nonni che si prendono cura dei nipoti vivono più a lungo. Lo dice questo studio

Una questione di anatomia

Secondo la dottoressa Lisa Destefano, che lavora all’Università del Michigan (Stati Uniti), questa tecnica causerebbe una pressione sull’osso che costituisce la base del naso, il che alleggerirebbe la congestione, permettendo la espulsione del muco che si è accumulato nei seni nasali.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...