Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Un Semplice Sacchetto Per Risolvere Un Grande Problema

Un Semplice Sacchetto Per Risolvere Un Grande Problema
Pubblicità

Avete presente quella fastidiosissima puzza negli armadi? Oppure quell’ odore sgradevole che proviene dai cassetti? Ovviamente non dipende da una scarsa cura o da una non corretta igiene, ma – molto più semplicemente – dalla muffa. Causa della muffa è l’umidità , se un ambiente non viene areato a sufficienza porta alla comparsa, negli armadi, del cattivo odore. E non bisogna pensare che questo sia un problema tipico solo delle case vecchie, ma anche nelle abitazioni più recenti è possibile che siano presenti dei materiali che agevolano la proliferazione della muffa.

 

Quindi gli armadi, i cassetti  sono, ovviamente, la vittima designata delle muffe perché chiusi, di piccole dimensioni e difficili da areare. Il cattivo odore dovuto alla muffa è determinato dalla presenza di funghi di piccole dimensioni, e se i vostri  armadi sono a incasso la prima cosa che dovrete fare è quella di verificare lo stato delle pareti, in molte circostanze la muffa è ben visibile. In questo caso in commercio ci sono vernici speciali che vi aiuteranno a risolvere definitivamente il problema. Mentre per la muffa da chiuso che si sviluppa negli armadi il rimedio è più semplice e naturale, infatti, è possibile risolverla con il riso, si proprio così, il riso, che ha la capacità di assorbire, in modo naturale, l’umidità che caratterizza l’ambiente in cui si trova. Infatti se vi fermate a pensarci un attimo, non è un caso che tra i trucchi da mettere in pratica per riportare in vita un telefono cellulare caduto in acqua vi sia quello di posizionarlo in una scatola di riso: proprio per la capacità di tale ingrediente di assorbire l’acqua e l’umidità. Allora come possiamo sfruttare questa proprietà del riso? i Per prima cosa prendiamo dei piccoli sacchetti di tela (oppure i piccoli sacchetti porta confetti) e di un nastrino per la chiusura;  in ogni sacchetto metterete 50 grammi di riso, posizionerete questi sacchettini nelle zone “a rischio”, appendendoli alle grucce o appoggiandoli semplicemente nella biancheria piegata. In caso di un forte cattivo odore, si può decidere anche di posizionare una ciotola con del riso sul fondo dell’armadio. Mi raccomando di cambiare il riso almeno ogni 15 giorni, e vedrete che grazie a questo piccolo trucco, avrete risolto il problema. 🙂

 

 

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...