10 buoni motivi per toglierci le scarpe prima di entrare in casa

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa, una buona abitudine da osservare sempre oppure una esagerazione? In nome dell’igiene alcuni impongono di toglierle anche agli ospiti. Le opinioni sono contrastanti. Vediamo in concreto quali lati positivi comporta questa abitudine.

Il microbiologo ambientale (Università dell’Arizona) Jonathan Sexton, intervistato a LiveScience dichiara:

Ogni scarpa mediamente ospita decine di migliaia di batteri per centimetro quadrato” questo perché “più o meno in qualsiasi posto andiamo, ne raccogliamo a ogni passo”.

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa: quali batteri le nostre suole possono raccogliere?

Batteri fecali : Escherichia Coli, i ricercatori ne hanno riscontrato presenza nel 96% delle scarpe esaminate. Alcuni ceppi di questo batterio possono causare parecchi problemi come la diarrea acuta, infezioni del tratto urinario e finanche meningite.

Lo Staphylococcus Aureus, causa infezioni di gravità variabile, della pelle ma anche del sangue e del cuore.

Il Clostridium Difficile, causa parecchi problemi intestinali.

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa

I problemi seri insorgono quando “alcuni batteri che ricoprono il pavimento possono diventare “ri-aerosolizzati” sostiene Sexton, “ed entrare nell’aria che respiriamo, per esempio sollevati dalla corrente creata da una finestra”. Pensate ad un bambino che striscia per terra o agli immunodepressi.

Sembrerebbe dunque che indossare delle pantofole quando si entra in casa sia una buona abitudine soprattutto a livello igienico. E magari offrirle anche ad ospiti, nei limiti del loro agio, chiaramente.

Decalogo per ricordarsi i vantaggi del togliere le scarpe entrando in casa:

  1. Un buon esempio per i più piccoli. Vedranno noi e ci imiteranno.
  2. Non portiamo batteri in casa. Ne gioverà il sistema immunitario.
  3. Niente sostanze tossiche. Esiste uno studio dell’Enviromental Protection Agency che dimostra la presenza di residui di erbicidi sotto le suole. L’accumulo è talmente coonsiderevole da essere superiore alle quantità presenti su frutta e verdura fresca non biologica.
  4. Niente sporco. Non ci sono solo batteri sotto le suole e i pavimenti saranno più puliti.
  5. I pavimenti ed i tappeti durano più a lungo. Pensate al parquet e ai tacchi che ci camminano sopra. I tappeti potranno essere spazzolati e lavati con meno frequenza.
  6. I condomini ringrazieranno. Niente più lamentele per il rumore delle scarpe.
  7. La comodità. I piedi riposeranno in qualcosa di più confortevole e ne gioverà anche l’umore, avendo la sensazione di lasciare il quotidiano lavorativo per dedicarsi al riposo.
  8. La salute dei nostri piedi. Scalzi o in comode pantofole non costringeremo le dita.
  9. Ottimo per contrastare i “piedi piatti”. Ogni pediatra consiglia di far camminare i bambini scalzi.
  10. Rispettiamo le nostre scarpe. Una volta tolte ci si può dedicare alla loro pulizia, prolungandone vita.
Queste idee valgono oro… Altro che lattine!