10 caratteristiche personali che si ereditano dai genitori. La n 10 è impensabile!

Avete gli occhi della mamma e il naso di papà? Nulla di cui sorprendersi, perché è risaputo che molti tratti della propria fisionomia derivano dal corredo genetico trasmesso dai propri genitori. Ma sapete oltre agli occhi, alla bocca e all’altezza cosa ereditiamo da loro? Vediamo cosa si è appurato dai risultati di recenti studi scientifici.

Livello di colesterolo alto

Il livello di colesterolo nel sangue è certamente legato allo stile di vita e alla dieta, tuttavia non tutti sanno che questo parametro può essere fortemente influenzato da un fattore genetico. Una persona su 500 è soggetta ad una mutazione genetica particolare che provoca un assorbimento scorretto di questa sostanza, che si accumula in modo anomalo nel sangue. Queste persone purtroppo sono esposte a livelli alti di colesterolo indipendente dal tipo di dieta.

Calvizie (dalla madre)

Se vostro padre ha un problema di calvizie e cominciate a subirne anche voi i primi effetti… ebbene si tratta solo di una coincidenza, perché tale problema è “colpa” della mamma: uno dei geni che provocano la calvizie si riscontra nel cromosoma X. In realtà non si tratta di un’informazione completa, perché ad incidere sono (in parte minore) anche alcune informazioni trasmesse dal padre.

Rendimento scolastico

La propensione allo studio è un altro aspetto fortemente influenzato da fattori genetici. Il rendimento scolastico dipende al 55% dalle “impronte” lasciate dai genitori nel genoma dei figli. Sia chiaro, un genitore deve fare il genitore ed indirizzare la prole sulla retta via, tuttavia bisogna farlo con maggiore serenità e di accettare il fatto che non tutti diventeranno degli Einstein.

Gusto per il caffè

Bevete molto caffè? Colpa del DNA! Alcuni ricercatori hanno condotto uno studio sulle persone dipendenti da questa bevanda, mettendoli a confronto con un campione che invece ne fa volentieri a meno. I risultati hanno mostrato che il secondo gruppo (i non caffeinomani) è caratterizzato da un gene che rende più lento l’assorbimento della caffeina.

Diabete di tipo 2

La diagnosi del diabete di tipo 2 avviene solitamente nelle persone adulte. In alcuni casi può però verificarsi anche nei giovani – bambini e adolescenti compresi. L’insorgenza di tale malattia nei giovani può essere il risultato di una mutazione genetica trasmessa dai genitori.

Daltonismo

L’incapacità di distinguere i colori è in gran parte dei casi di natura genetica. Il gene che influisce su questa condizione si eredita dalla madre e colpisce di solito i figli maschi, dato che le donne vantano un cromosoma X di “riserva”, mentre ciò non avviene negli uomini.

LEGGI ANCHE:  20 foto dei politici italiani che non avremmo voluto mai vedere sui social.

Intolleranza al lattosio

È un dato sorprendente che in pochi conoscono: la percentuale di esseri umani non tolleranti al lattosio si aggira intorno al 65%. Questa condizione molto comune ma poco nota viene però trasmessa da un gene particolare. I bambini hanno bisogno di latte per sopravvivere, motivo per cui l’organismo produce un enzima per digerire il lattosio, tuttavia con l’età questa capacità si riduce in modo sorprendente. Un altro dato interessante è che questa alta percentuale riguarda in realtà solo una parte del pianeta, dunque non è una condizione umana intrinseca.

Guida

Alcuni dati scientifici hanno dimostrato quando già si sospettava: la guida dell’auto non fa per tutti. Certo, tutti possono imparare il regolamento della strada e le tecniche principali della guida (dunque ottenere la patente), ma alcune mutazioni genetiche rispetto al senso di orientamento nello spazio, di velocità di reazione e di memoria influiscono notevolmente su queste abilità. Almeno il 30% delle persone sono soggette a tale mutazione.

Miopia

La predisposizione alla miopia è ereditaria. Se entrambi i genitori hanno problemi di vista, i figli avranno il 50% di possibilità di svilupparli a loro volta. Tuttavia la genetica non influisce completamente sui disturbi della vista, che possono arrivare anche quando si trascorre troppo tempo al computer o in generale forzano troppo la vista con lettura e attività simili.

Popolarità

Suona strano ma il segreto della popolarità di una persona sta nei geni. Tale è il risultato di uno studio condotto su larga scala dalla rinomata università di Harvard. Secondo i ricercatori, le persone che si mostrano più “sveglie” e propense a risolvere i problemi pratici della vita risultano essere al centro del proprio gruppo sociale.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...