Redazione Contatti Impostazioni Privacy

10 cattive abitudini che eseguiamo inconsapevolmente nella doccia e che sono dannose per la nostra salute

Pubblicità

Farsi la doccia dopo una lunga giornata è uno dei momenti più belli della quotidianità. Sentiamo lo sporco e il sudore abbandonare la nostra pelle, ci rilassiamo con il tepore dell’acqua in un momento di assoluta calma e silenzio. Ciò che non sappiamo è che, molto probabilmente, il nostro modo di utilizzare la doccia è sbagliato.

Quali sono le abitudini comuni ma sbagliate sotto la doccia?

61223c6142101e1db69d5a231426590c

Pubblicità

Ignorare i piedi

Molte persone credono che, mentre si lavano normalmente la parte superiore del corpo, acqua e sapone arrivino fino ai piedi facendo al nostro posto il “lavoro sporco”. In altre parole, non si lavano i piedi perché ritengono che in un certo senso si lavino da soli. Ovviamente non è così e per evitare funghi e batteri è necessario strofinarli bene con l’aiuto delle mani, proprio come si fa con il resto del corpo.

Lasciare la spugna nella doccia

Questa abitudine appare perfettamente normale agli occhi di chiunque, eppure è uno dei più grandi errori da compiersi. Lasciando la spugna all’interno della doccia, questa non si asciugherà mai completamente a causa dell’alta umidità. In questo modo crea l’ambiente adatto per la proliferazione di funghi e batteri.

Asciugarsi con vigore

Una volta terminata la doccia, soprattutto in inverno, l’obiettivo principale diventa quello di asciugarsi più rapidamente possibile per evitare i brividi di freddo. Per questo motivo tendiamo a strofinare l’asciugamano in modo fin troppo deciso. Secondo i dermatologi, tale abitudine è dannosa per la pelle delicata.

Lavarsi i capelli tutti i giorni

Pubblicità

Alcune persone fanno lo shampoo tutti i giorni, approfittando della doccia. È ormai noto che tale pratica sia altamente dannosa per i capelli, che si rovinano e si sfibrano se sottoposti ad uno stress quotidiano. I medici consigliano di non lavare i capelli più di due volte a settimana.

Non idratare la pelle

Dopo aver fatto la doccia puntiamo solo ad asciugarci bene e a vestirci, così dimentichiamo quasi sempre di idratare la nostra pelle. È buona abitudine, dopo la doccia, idratare la pelle con una crema adeguata quando c’è ancora umidità sul corpo.

Saltare la doccia dopo l’allenamento

Dopo un allenamento o un’intensa attività fisica è consigliabile farsi la doccia. Non parliamo semplicemente di cattivi odori ma della proliferazioni di batteri che avviene proprio durante la sudorazione.

Docce lunghe

Una volta entrati nella doccia è difficile uscirne. L’acqua calda ci spinge a rimanere più tempo del dovuto, ma anche in questo caso vi sono dei lati negativi (oltre all’inutile spreco d’acqua). A causa delle docce lunghe il livello di umidità naturale della pelle viene alterato, causano dunque la conseguente sensazione di secchezza.

Applicare balsamo su tutta la testa

Ciò che in pochi sanno è che il balsamo non dovrebbe essere applicato sull’intera testa, perché ciò può causare un danneggiamento dei capelli nel lungo periodo. La cosa migliore da fare è applicare il balsamo solo sulle radici, ossia l’area che necessità di più umidità.

Non bagnarsi con acqua fredda alla fine

Pubblicità

A tutti piace l’acqua calda, anzi bollente, soprattutto di questo periodo. Sapete però che è buona abitudine bagnarsi con un getto di acqua fredda appena prima di uscire dalla doccia? Questa pratica consente di rafforzare il sistema immunitario.

Avvolgere i capelli lunghi in un asciugamano

Tranquille, non rimarrete calve per aver avvolto i capelli in un asciugamano, tuttavia tale abitudine (molto comune) pregiudica la salute del capello. La cosa migliore da fare è tamponare i capelli con un asciugamano asciutto per rimuovere l’umidità in eccesso prima di procedere con la vera e propria asciugatura.


Potrebbe interessarti anche...