10+ foto dimostrano che la depressione non ha faccia!

Quanti volti ha la depressione? Se state pensando che la risposta sia “uno solo”, vi sbagliate di grosso.

Questo male di vivere, che attanaglia nel profondo tantissime persone, distruggendone l’anima giorno dopo giorno, scavando nel profondo, togliendo loro la vita, è subdolo e inquietante. Questo male è invisibile, silenzioso e spesso è nascosto dietro un’apparente normalità, fatta di sorrisi, di desideri, di avere un aspetto ben curato, un trucco perfetto e una pettinatura ordinata.

Chi soffre di depressione non solo non lo racconta a nessuno, ma spesso lo nasconde perfettamente. Non dovete aspettarvi di vedere sempre e solo persone tristi, infelici che si trascinano per casa, che passano la giornata in pigiama e trascurando la propria igiene personale. Non è detto che siano persone che hanno subito un dramma personale, che hanno perso il lavoro o che abbiano divorziato. La depressione può colpire anche le persone più fortunate, chi ha una bella casa, un lavoro che lo soddisfa, una famiglia serena.

Perché accade questo è difficile da spiegare, ma purtroppo la depressione ha mille volti, mille sfumature e sfaccettature diverse che spesso neanche le persone più vicine sfugge.

Sempre più persone che soffrono di depressione hanno scelto di mettersi in primo piano, per mostrare tutte le facce possibili di questa malattia, difficile da riconoscere. Ci ha provato Amelia Smith, creando una pagina Instagram chiamata SelfLove Club, e il suo esempio è stato apprezzato da moltissimi altri che, senza nessun imbarazzo o vergogna, hanno accettato di esporsi.

Impossibile dimenticare anche l’immagine postata da Talinda Bentley, moglie di Chester Bennington, che ritraeva il cantante dei Linkin Park sorridente accanto ai figli 2 settimane prima di togliersi la vita.

LEGGI ANCHE:  Come alleviare la sinusite rapidamente e in modo naturale

La depressione è un male oscuro, difficilissimo da riconoscere e le persone qui di seguito con queste foto hanno voluto farci comprendere di non sottovalutare nulla, neppure i sorrisi, perché possono nascondere qualcosa di molto più terribile.

Un’apparente felicità

Il sorriso di Chester Bennington prima del suicidio

Quattro volti diversi della depressione

Il volto della depressione post partum

Un figlio apparentemente felice

Solo 8 anni

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...