I 10 oggetti più sporchi del tuo WC che tocchi ogni giorno. Il n.6 è da non credere!

Ci sono molti oggetti che tocchiamo quotidianamente invasi da germi e batteri. Ci sono davvero tanti oggetti molto più sporchi della tavoletta del water. I batteri vengono trasmessi dall’uomo agli oggetti ed essi proliferano incontrollati dovunque. Proprio per questo abbiamo costruito una classifica degli oggetti più sporchi che utilizziamo molto spesso.

10. La spugna
La spugna che utilizziamo per lavarci e per rimuovere lo sporco dal nostro corpo o le spugnette usate per pulire la nostra cucina sono tra gli oggetti più sporchi presenti nelle nostre case. Queste spugne sono in grado di raccogliere e conservare i batteri grazie all’umidità presente nell’ambiente.

9. Il lavandino della cucina
Al nono posto c’è il lavandino della nostra cucina. Credi di aver tolto tutto lo sporco che c’era, ma in realtà non è così. Per eliminare germi e batteri bisogna pulire costantemente con prodotti disinfettanti.

8. La vasca da bagno
La vasca da bagno è stracolma di batteri che proliferano, anche se sembra pulita. Basta pensare che lo Stafilococco, le maggiori infezioni urinarie, la setticemia sono tutte infezioni che possono essere trasmesse proprio dalla vasca che utilizziamo per lavarci.

7. Il telecomando
Nel telecomando che utilizziamo per accendere la tv o cambiare canale si possono annidare una alta quantità di batteri. Pensiamo a quando mangiamo davanti alla tv, patatine, pop corn, dolci e poi cambiamo canale, ecco che le tua dita sporche e le tue mani sudate finiranno sul telecomando.

6. Il carrello della spesa
Alcuni ricercatori dell’Università dell’Arizona hanno condotto uno studio sulle panchine presenti in un luogo pubblico e sui carrelli della spesa e hanno scoperto che su questi si depositano particelle di saliva, materia fecale e liquidi biologici in quantità molto superiori a quelle presenti in un bagno pubblico. Non vi raccomandiamo di usare i guanti quando uscite di casa, ma se portate con voi un buon disinfettante liquido per le mani come ad esempio l’amuchina non fareste male.

LEGGI ANCHE:  La dieta delle lenticchie per dimagrire e tornare in forma

5. La tavoletta del water
Quello che pensate essere l’oggetto più sporco si ritrova solo a metà classifica. E’ inutile dire la moltitudine di batteri che si annidano nel nostro wc e che proliferano a causa dei nostri bisogni quotidiani. Ora sarete curiosi di conoscere i primi oggetti in classifica, quindi andiamo avanti.

4. Il cellulare
Ridurre l’utilizzo del cellulare fa bene non solo per ridurre la quantità di radiazioni che emanano ogni minuto, ma anche per stare alla larga da milioni di batteri che si accumulano sempre più. Quante volte portiamo il cellulare in bagno o in cucina mentre facciamo le nostre faccende?

3. La tastiera del computer
Anche la tastiera accumula batteri e germi. Quante volte mangiamo sulla tastera del pc o fumiamo e puntualmente briciole e cenere finiscono col annidarsi tra i tasti?!

2. Interruttori della luce
Signori e signori, al secondo posto non ci crederete ma ci sono le maniglie delle porte e gli interruttori della luce. Sia a casa, che negli uffici e luoghi pubblici si toccano continuamente le maniglie. Pensate quante persone non si lavano le mani all’uscita dei pagni pubblici. Ops.

1. I soldi
Al primo posto non potevano non esserci i soldi. I soldi fanno il giro del mondo quindi pensate a quante persone prima di voi li hanno tenuti. Questo solo per raccomandarvi di lavare sempre bene le mani quando toccate oggetti come questi che accumulano una grande quantità di batteri per evitare spiacevoli conseguenze.

La pulizia del nostro corpo è fondamentale per stare alla larga da tutti gli agenti nocivi che possono farci stare male.

Biologa nutrizionista: Maria Leonardi

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...