14 idee brillanti su come riciclare vecchi giocattoli

I giocattoli dei bambini non si gettano mai. Bambole, macchinine, costruzioni LEGO, animali e pupazzetti vari restano depositati all’interno di una scatola per lunghi anni. Magari i “bambini” di un tempo ora sono ragazzi, eppure i giocattoli restano lì per chissà quale motivo.

In realtà, quella di conservare a tempo indeterminato i vecchi giochi dei “furono bambini” è un’abitudine molto più comune di quanto si pensi, legato soprattutto al ricordo nostalgico di un tempo andato via troppo in fretta. Tenerli con noi, anche senza scopo, ci fa sentire inconsciamente legati ad anni in cui si era più giovani.

Poi arriva inevitabilmente il giorno in cui si prende una decisione drastica, cioè di liberarsi dei suddetti giocattoli. Quando arriva questo momento, però, non ci limitiamo a prendere la scatola chiusa da anni e a portarla così com’è tra i rifiuti: la apriremo.

L’apertura della scatola dei vecchi giocattoli ha un po’ l’effetto dello scoperchiare il vaso di Pandora. Si viene investiti dai ricordi del passato che avevamo archiviato anche all’interno della nostra mente. Basta una spolveratina di queste vecchie immagini e sensazioni per farci pentire dell’intenzione di buttare tutti gli oggetti del felice e spensierato passato.

Ebbene, il video che riportiamo in questa pagina consente di salvare capra e cavoli, tenendo con noi i vecchi giocatoli ma questa volta in modo diverso: tirandoli fuori da quella scatola e dando un senso alla permanenza in casa.

Star indiscusse di questo tutorial sono indubbiamente le costruzioni della LEGO. Popolari ieri come oggi, per evidenti motivi strutturali possono riciclarsi facilmente e nei modi più disparati. Innanzitutto possiamo decorare qualsiasi oggetto rendendolo allegro e originale. Si trasformano ad esempio in una cornice o in un quadro particolare.

LEGGI ANCHE:  Il forno: come renderlo pulito rapidamente con un occhio per l'ambiente!

Uno scopo più pratico lo trovano poi in veste di appendichiavi e svuotatasche. Le costruzioni però non sono le uniche protagoniste di questo tutorial che vi consigliamo davvero di non perdere!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...