Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ecco i 3 principali sintomi che sono indice di ovaie ingrossate e danneggiate, e i relativi rimedi

Pubblicità

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è un disturbo del sistema endocrino, che colpisce molte le donne in età riproduttiva. Le donne con questo disturbo possono avere un aumento delle dimensioni delle ovaie, nel cui interno si formano piccoli accumuli di cisti liquide.

Sintomi dell’ovaio policistico

I sintomi o i segnali della sindrome dell’ovaio policistico spesso compaiono subito dopo aver avuto il primo flusso mestruale. In atri casi, invece questo disturbo compare negli anni successivi, corrispondente ad un aumento di peso. Sindrome-ovaie-policistiche

Pubblicità

La presenza della sindrome dell’ovaio policistico è spesso accompagnata da:

  • Mestruazioni irregolari. Cicli mestruali più lunghi di 35 giorni; meno di otto cicli mestruali all’anno; assenza di mestruazioni per quattro mesi o più; e cicli poco abbondanti o prolungati.
  • Eccesso di androgeni. Livelli elevati di ormoni maschili (androgeni) possono dar luogo allo sviluppo di peli visibili sul viso e sul corpo (irsutismo), acne adulta o grave acne adolescenziale, e calvizie maschile (alopecia androgenetica).
  • Ovaie policistiche. Si ingrandiscono e contengono molte piccole sacche ripiene di liquido.

Complicanze

Chi presenta questo disturbo, soprattutto se è associato ad obesità, è più soggetto al rischio di soffrire di:

  • Diabete di tipo 2
  • Alta pressione sanguigna
  • Colesterolo e lipidi anomali
  • La sindrome metabolica, che indica un maggior rischio di contrarre malattie cardiovascolari
  • Steatoepatite non alcolica, ovvero un’infiammazione del fegato causata da accumulo di grasso nel fegato
  • Infertilità
  • Apnea notturna
  • Depressione e ansia
  • Sanguinamento uterino anomalo
  • Neoplasia del rivestimento uterino (carcinoma dell’endometrio)
  • Diabete gestazionale o pressione alta in gravidanza

Cause dell’ovaio policistico

Non si conosce ancora la reale causa di questa sindrome, ma i medici pensano che potrebbe essere dovuto:

Pubblicità
  • L’eccesso di insulina. L’insulina prodotta in eccesso potrebbe influenzare le ovaie causando un aumento nella secrezione di androgeni, che possono interferire in qualche modo con il periodo ovulatorio.
  • Basso grado di infiammazione. Uno studio ha dimostrato che le donne con la PCOS presentano un basso grado di infiammazione e questo stimola le ovaie policistiche un aumento nella produzione di androgeni.
  • Ereditarietà. Se la madre o la sorella sono affette dalla sindrome, si può avere un maggiore probabilità ad esserne affetti.

Diagnosi dell’ovaio policistico

Il medico per assicurarsi che tutto sia nella norma potrà farvi eseguire alcuni test ed esami:

  • Esame fisico. Durante l’esame fisico, il medico rileva informazioni, tra cui l’ altezza, il peso e la pressione sanguigna.
  • Esame pelvico. Il medico visivamente e manualmente ispeziona gli organi riproduttivi.
  • Gli esami del sangue. Questo esame serve per conoscere il proprio stato ormonale e i livelli di glucosio, trigliceridi e colesterolo.
  • Ultrasuoni. Un esame ecografico è utile per vedere l’aspetto delle ovaie e lo spessore del rivestimento dell’utero.

Cura e trattamenti

 

– Farmaci

Il medico può prescrivere un farmaco per:

  • Regolare il ciclo mestruale, come ad esempio la pillola anticoncezionale che mantiene bassa la produzione di androgeni, o un cerotto o anello vaginale costituiti da estrogeni e progestinici. .

Rimedi naturali

  • Tenere il peso sotto controllo. L’obesità è associata maggiormente alla resistenza all’insulina e al diabete. La perdita di peso aiuta a ridurre i livelli di insulina e di androgeni. Mangiate poco e riducete le porzioni.
  • Variazioni nella dieta. Consumate  cibi a basso contenuto di grassi, e di carboidrati, soprattutto zuccheri semplici contenuto nei dolci, cereali raffinati, bevande, preferite i cibi integrali.
  • Fate attività fisica. L’esercizio fisico aiuta a mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue, migliorando i sintomi della (PCOS).
Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...