4 cose da evitare quando riciclate i fondi di caffè: occhio!

bozza automatica 1 2

Se riciclate i fondi di caffè, dovete porre estrema attenzione ed evitare queste 4 cose che ne vanificherebbero l’utilizzo soprattutto in giardino. Perfetti per allontanare le formiche e le lumache senza ricorrere a prodotti chimici ed inquinanti, spesso vengono impiegati anche come concimanti.

Se è vero che contengono azoto, magnesio, rame, fosforo e potassio e che per questo risultano perfetti per promuovere la rigogliosità delle piante, in realtà non sono così versatili come ultimamente si crede! Anzi in alcuni casi potrebbero rivelarsi addirittura pericolosi e controproducenti. Ecco perché diventa importante non solo riutilizzarli, ma anche farlo nel modo corretto.

Curiose di saperne di più? Iniziamo!

4 cose da evitare

4 cose da evitare quando riciclate i fondi di caffè: occhio!

Le ragioni dell’efficacia dei fondi di caffè per promuovere la crescita delle piante da giardino risiede nella loro composizione: sono ricchi di sali minerali e rinvigoriscono il verde, ossigenandolo il terreno. Ma, nonostante questo un compost efficace ne dovrebbe contenere meno del 12%. Una dose superiore, infatti, impedirebbe al vostro verde di crescere soprattutto se intendete utilizzarlo come concime fertilizzante. Non esagerate quindi!

Ricordate che sono materiale organico, quindi trattengono l’umidità; lasciateli asciugare bene all’aria, non impiegateli se non sono del tutto essiccati per scongiurare la formazione di muffa.

Attenzione, poi, se le vostre piante sono ancora giovani: i fondi di caffè potrebbero rallentare la loro crescita, meglio evitare una sovrabbondanza di principi attivi che soffocherebbe il loro normale sviluppo.

Utilizzateli solo su un terriccio con humus acido. Risultano ideali per coltivare fiori di ogni genere e rododendri, ortensie, rose o azalee; ma per quelle piante che necessitano di un ph basico o neutro, si rivelano spesso nocivi.

Qualora abbiate deciso di congelarli per impiegarli al bisogno, non utilizzateli subito dopo averli estratti dal freezer. Attendete sempre almeno 3 ore prima di aggiungerli come concimanti, in modo da non abbassare troppo la temperatura del terriccio provocando uno sbalzo termico eccessivo alle radici.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...