Redazione Contatti Impostazioni Privacy

4 grandi benefici della lisina e come assumerla: dall’herpes al collagene, passando per l’ansia

4 benefici della lisina
Pubblicità

4 grandi benefici della lisina: dall’herpes al collagene, passando per l’ansia

La lisina è uno dei blocchi costitutivi delle proteine. Si tratta di un amminoacido essenziale, ovvero uno di quelli che l’organismo non può produrre da solo e deve necessariamente procurarsi col cibo.

Pubblicità

Ha un ruolo importante nella crescita normale dei muscoli e serve a formare carnitina, una sostanza presente nella maggior parte delle nostre cellule. Soprattutto serve a trasportare i grassi dentro alle cellule, che poi li bruciano per ricavarne energia.

La levo-lisina è la forma di questa sostanza che il nostro organismo può utilizzare: la possiamo trovare in alcuni cibi e negli integratori alimentari.

4 grandi benefici della lisina: dall’herpes al collagene, passando per l’ansia

Uno. Può proteggere contro l’herpes

L’herpes è causato dal virus herpes simplex (HSV-1), che può annidarsi nella colonna vertebrale. Nei momenti di stress o quando il sistema immunitario è depresso, questo virus può determinare il formarsi di lesioni da herpes.

Integratori a base di lisina possono impedire al virus di replicarsi e possono ridurre la durata delle lesioni, questo perché – si ritiene – la lisina bloccherebbe l’azione di un altro amminoacido, l’arginina, coinvolto nella replicazione del virus.

Due. Riduce l’ansia

Pubblicità

Si ritiene che la lisina possa anche giocare un ruolo nel ridurre gli stati d’ansia. Uno studio ha mostrato che la lisina può bloccare i recettori coinvolti nella risposta allo stress.

In una ricerca durata una settimana e condotta su 50 persone in salute, si è visto che una dose giornaliera di 2,64 grammi di lisina e arginina abbassa l’ansia da stress e riduce i livelli di cortisolo, che è l’ormone dello stress.

Tre. Può migliorare l’assorbimento del calcio

Si ritiene che la lisina accresca l’assorbimento del calcio nell’intestino e che possa aiutare i reni a trattenerlo.

Uno studio condotto su 30 donne in salute e 15 con osteoporosi ha mostrato che l’uso di integratori di lisina può ridurre la perdita di calcio con le urine.

Quattro. Può aiutare a rimarginare le ferite e a creare nuovo collagene

Nei tessuti animali la lisina si attiva in corrispondenza delle ferite e aiuta ad accelerare il processo di cura. La lisina è anche necessaria alla formazione del collagene, una proteina che agisce da “impalcatura” per le ossa e che è importante anche per la salute della pelle.

Dove trovare la lisina

Grandi fonti naturali di lisina sono le carni (manzo, pollo, agnello), il pesce (salmone, merluzzo), i frutti di mare, i prodotti caseari (latte, yogurt, formaggio), gli ortaggi (patate, peperoni, porri), la frutta (avocado, albicocche, pere).

 

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...