4 segreti giapponesi per mantenersi in forma

La dieta del lottatore di sumo

I lottatori di sumo saltano la colazione, effettuando al mattino un duro allenamento per sviluppare la propria forza, di sera mangiano porzioni abbondanti e vanno a dormire. Questa è la routine che segue ogni lottatore di sumo per mantenere la sua immensa stazza.

Cosa fanno le persone che vogliono dimagrire? Saltano i pasti (solitamente la colazione) e incrementano le sessioni di allenamento. Vi ricorda qualcosa? La dieta del lottatore di sumo! Sebbene possa funzionare per un breve periodo, man mano che trascorre il tempo aumenteremo le quantità di cibo – perché il corpo ne ha bisogno se sottoposto ad un tale stress.

Morale della storia: saltare i pasti fa ingrassare. La colazione è molto importante, e soprattutto non bisogna esagerare con gli allenamenti. Tutto deve essere svolto in maniera graduale, in modo che il nostro corpo abbia la possibilità di adattarsi al nuovo stile di vita.

Il calore è vita

Il concetto dell’energia alimentare è molto popolare tra i dietologi occidentali ma si basa su un principio orientale: il calore è vita. Il cibo è l’energia che consumiamo per poter vivere e gli alimenti raccolti durante le stagioni calde aiutano l’organismo ad adattarsi a questo clima, rinfrescandolo.

Molti dietologi consigliano di consumare frutta e verdura fresca e molte erbe aromatiche. Senza dubbio sono alimenti salutari, ma è importante sapere che il consumo di grandi quantità di verdure crude e fresche provoca un raffreddamento dell’organismo, che dunque richiederà maggiore energia (più cibo) per adattarsi alla nuova temperatura. Detto questo, mangiare verdura è molto importante, per cui bisogna semplicemente assicurarsi alternare la verdura cruda a quella cotta.

LEGGI ANCHE:  Combattere i segni dell’età con trattamenti mirati e buone abitudini

Non bere durante i pasti

Da noi sembrerà una bestemmia, ma in Giappone si evita di bere acqua durante i pasti. Come spiegato prima, quando il corpo si raffredda chiede più energia e dunque aumenta il senso di fame, inoltre bere durante i pasti influisce negativamente sulla digestione.

Ciò avviene perché l’acqua neutralizza l’acido prodotto dallo stomaco, così il nostro organismo impiegherà più energia per portare a termine il processo di digestione. Consumando più energia, anche in questo caso aumenterà il senso della fame.

Un bagno caldo allunga la vita

Avete notato che ci si sente rilassati dopo aver fatto un bagno caldo? Ciò avviene perché i muscoli si distendono e il sangue inizia a scorrere più velocemente. Bisognerebbe prendere questa abitudine e fare un bagno caldo almeno due volte al mese, grazie al quale si effettua una pulizia più approfondita della pelle e si migliora la digestione. La temperatura ideale è intorno ai 38-40°.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...