5 cose sui broccoli che forse non sapevi

5 cose sui broccoli

5 cose sui broccoli che forse non sapevi.

Cosa sai dei broccoli? Magari solo che non ti piacciono. Ma di questa verdura ci sono molte cose interessanti da sapere. Almeno cinque.

5 cose sui broccoli che forse non sapevi

Uno. I broccoli sono i fiori della pianta erbacea Brassica oleracea. Sono originari dell’Asia minore, ovvero la regione dell’attuale Turchia, ma siccome furono importati da noi già in epoca classica, si può dire che siano autoctoni anche dell’Europa, e dell’Italia meridionale in particolare.

Come si sa, hanno un sapore abbastanza peculiare ed è abbastanza difficile che i più piccoli si lascino convincere a mangiarli.

Due. Dal punto di vista nutrizionale, i broccoli contengono grosse quantità di vitamina C, che poi è l’acido ascorbico degli agrumi, che si scoprì definitivamente che potevano combattere lo scorbuto solo nel Settecento, per merito di un medico scozzese, e di beta-carotene, due sostanze che ne fanno un prezioso alimento antiossidante.

Come sali minerali, apportano anche buone quantità di ferro, magnesio e fosforo.

Tre. In Francia si cominciò a conoscerli solo a partire dal Cinquecento e per merito della fiorentina Caterina de’ Medici, andata in sposa a Enrico II di Francia nel 1547. Dalla Francia alla Gran Bretagna il passo fu breve. Di là dalla Manica ne riconobbero l’origine “italiana”, tant’è che li chiamarono “asparago italiano”.

Quattro. Anche del balzo successivo, quello dal Vecchio al Nuovo Mondo, furono protagonisti degli italiani, ma stavolta di natali molto, ma molto più umili, nel senso che i broccoli arrivarono in America quando alcuni semi furono portati in California dai nostri poveri emigranti, che venivano soprattutto dal Sud, negli anni Venti del Novecento.

LEGGI ANCHE:  Disinfettanti fai da te per la casa: ecologici, economici e naturali.

Come si sa, col clima che c’è in California cresce praticamente qualunque cosa e quindi anche i broccoli attecchirono subito senza problemi, tanto che già dagli anni Trenta si erano diffusi in tutti i cinquanta Stati.

Cinque. Gli antichi romani, per lo meno quelli benestanti, li gustavano crudi prima dei banchetti, probabilmente scopo di contenere gli effetti collaterali delle (molto laute) bevute.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...