Ecco i 5 farmaci più pericolosi: tu ne usi qualcuno?

Non esiste nessun farmaco senza effetti collaterali. Ciò dovrebbe essere chiaro a tutti, dal momento che troppo persone vedono la medicina come una pozione magica che fa passare ogni male. La verità è ogni forma ha i suoi effetti collaterali, soprattutto se assunti ripetutamente.

67be2c670d6edb975152c28dde1191d6

Di seguito i 5 farmaci (o gruppi di farmaci) con effetti collaterali da non sottovalutare. Possono salvare vita, ma quando si esagera possono anche rovinarle.

Cistostatici (chemioterapia)

I pazienti affetti da tumore sono costretti a sottoporsi a cicli di chemioterapia. Spesso è infatti l’unico metodo per restituire la speranza alla persona malata e alla sua famiglia. Gli effetti collaterali sono noti: perdita di capelli, stanchezza, notevole indebolimento del sistema immunitario. Ricordiamo in ogni caso che si tratta spesso dell’unica speranza del paziente, tuttavia questo tipo di terapia può causare gravi danni permanenti agli organi.

Antibiotici

Gli antibiotici sono farmaci molto comuni e servono a combattere batteri patogeni. Spesso capita che i medici li prescrivano anche in caso di infezioni virali, ad esempio per l’influenza. Proprio in questo caso, è una cura inefficace e per di più dannosa. Assumendo gli antibiotici anche quando non necessario, il nostro organismo svilupperà una resistenza antibiotica che può infine renderli inefficaci. Gli antibiotici agiscono anche sull’intestino, attaccando tutti i tipi di batteri, anche quelli che contribuiscono al suo regolare funzionamento. In caso di cura con antibiotici, non dimentichiamo di sottoporci contemporaneamente ad un trattamento intestinale per bilanciare l’effetto.

SSRI

Gli antidepressivi sono talvolta necessari a trattare stati depressivi di grave entità. Di frequente vengono prescritti inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), il cui scopo è quello di incrementare i livelli di questa sostanza nel cervello. Ciò aiuta l’umore della persona, combatte l’ansia e il disturbo ossessivo-compulsivo. Tuttavia, durante la somministrazione possono verificarsi effetti collaterali anche gravi. Nei più giovani si riscontrano a volte comportamenti aggressivi e, paradossalmente, tendenze suicide.

LEGGI ANCHE:  6 benefici dei semi di papavero che sicuramente ignori!

Anticoncezionali

Gli anticoncezionali vengono utilizzati, oltre che per il loro scopo ufficiale, anche per trattamenti ormonali dovuti a scompensi e disturbi simili. Spesso vengono prescritti a ragazze in età adolescenziale. Se andiamo a guardare la (lunga) lista di effetti indesiderati, oltre al risaputo aumento di peso compaiono anche depressione, trombosi, embolia polmonare. Bisogna fare molta attenzione a questo farmaco: optiamo per altri metodi anticoncezionali e usiamo la cosiddetta pillola solo per cure non trattabili altrimenti.

Aspirina

L’acido acetilsalicilico ha effetti antinfiammatori, analgesici e alleviano la febbre. Molte persone usano l’aspirina alla prima occasione, per il mal di testa e per i reumatismi. Gli effetti collaterali sono tutt’altro che innocui: ulcere allo stomaco, danni ai reni e attacchi di asma. Anche questo farmaco è importante, ma va utilizzato solo quando strettamente necessario.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...