Redazione Contatti Impostazioni Privacy

A Londra il primo cacca-bus, il pullman che va a escrementi umani

Pubblicità

Il primo autobus del Regno Unito alimentato interamente da rifiuti umani e alimentari è entrato in servizio tra Bristol e Bath.

Il “Bio-Bus” da 40 posti funziona con gas biometano generato attraverso il trattamento di acque reflue e rifiuti alimentari.

Il veicolo ecologico può viaggiare fino a 300 km (186 miglia) su un serbatoio di gas, che comporta lo spreco annuale di circa cinque persone.

Pubblicità

È gestito dal tour operator Bath Bus Company e si sposterà tra l’aeroporto di Bristol e il centro di Bath.

Il gas biometano è generato dai lavori di trattamento delle acque reflue di Bristol ad Avonmouth, gestito da GENeco, una consociata di Wessex Water.

Il general manager di GENeco, Mohammed Saddiq, ha dichiarato: “I veicoli a gas hanno un ruolo importante da svolgere nel migliorare la qualità dell’aria nelle città del Regno Unito, ma il Bio-Bus va oltre e in realtà è alimentato da persone che vivono nella zona, compresi quelli sull’autobus stesso.”

Come si alimenta un autobus con rifiuti?

  • Gli alimenti e i liquami annuali di un singolo passeggero alimenterebbero il Bio-Bus per 37 miglia (60 km)
  • Il suo motore a combustione è simile nella progettazione agli equivalenti diesel negli autobus convenzionali
  • Il gas compresso è immagazzinato in serbatoi a forma di cupola sul tetto del Bio-Bus
  • Il gas viene generato attraverso la digestione anaerobica – dove i batteri affamati di ossigeno abbattono il materiale biodegradabile per produrre biogas ricco di metano
  • Per alimentare un veicolo, il biogas viene sottoposto a “upgrading”, in cui viene rimossa l’anidride carbonica e aggiunto il propano
  • Le impurità vengono rimosse per produrre emissioni praticamente inodori
  • Rispetto ai veicoli diesel convenzionali, viene emesso fino al 30% in meno di anidride carbonica

Capitale verde

Pubblicità

Il servizio dall’aeroporto a Bath trasporta circa 10.000 passeggeri al mese.

Collin Field, della Bath Bus Company, ha dichiarato: “Con tanta attenzione rivolta al miglioramento della qualità dell’aria in generale, la reazione del pubblico all’apparizione di questo autobus su un servizio tra una città patrimonio mondiale e un aeroporto si concentrerà ulteriormente sul potenziale di questo particolare carburante.”

Ha detto che l’autobus è stato lanciato in un momento molto “particolare”, dato che Bristol diventerà la Capitale verde europea il prossimo anno.

Il trattamento delle acque reflue di Bristol elabora ogni anno circa 75 milioni di metri cubi di rifiuti di acque reflue e 35.000 tonnellate di rifiuti alimentari.

Un totale di 17 milioni di metri cubi di biometano, sufficienti per alimentare 8.300 case, viene generato ogni anno nello stabilimento attraverso un processo noto come digestione anaerobica.


Potrebbe interessarti anche...