Abete bolloso allo zafferano: la torta salata perfetta per ingolosire

abete bolloso allo zafferano la 2

L’albero di Natale occhieggia dalle vetrine, dai balconi, dai giardini, dalle terrazze, portatelo anche sulle vostre tavole preparando questo abete bolloso allo zafferano. Un lievitato soffice e aromatico, da utilizzare al posto del pane per arricchire ogni momento di convivialità di un sapore unico.

Bellissimo da offrire, incanterà i vostri ospiti; delizioso da assaporare, convincerà ogni palato anche il più raffinato. Facilissimo da preparare, vi farà fare un figurone. Preparatevi a mietere complimenti sviscerati.

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

abete bolloso allo zafferano la 2

Abete bolloso: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • lievito in polvere per preparazioni salate, ½ bustina
  • acqua tiepida, 300 ml
  • farina, 500 g
  • zafferano, 1 bustina
  • olio extravergine d’oliva, 4 cucchiai
  • sale, 12 g
  • zucchero, 1 pizzico

Mettete tutte le polveri in una ciotola: farina, lievito, sale, zucchero e zafferano; amalgamatele bene e realizzate un buco al centro. Versate 300 ml di acqua tiepida al centro e 3 cucchiai di olio. Amalgamate tutti gli ingredienti, quindi lavorateli per un quarto d’ora circa per uniformarli e ottenere una consistenza non appiccicosa.

Ungete un recipiente con un filo d’olio, sistemate il composto e copritelo con un canovaccio pulito; posizionatelo in un luogo caldo e asciutto e lasciatelo lievitare per un’ora e mezza, fino a vederlo raddoppiare di volume.

Trascorso questo tempo, sgonfiate l’impasto per 3 volte per liberarlo dall’aria in eccesso e prelevatene una noce alla volta. Realizzate via via tante palline da 35 g circa l’una e adagiatele sulla teglia foderata con carta da forno, formando un albero di Natale. Copritelo, poi, con un panno e lasciate lievitare nuovamente per 30 minuti.

Preriscaldate il forno a 210°. Riprendete l’abete e spennellatelo con un cucchiaio di olio, quindi, infornatelo. Ricordate di sistemare sul ripiano più basso una ciotola colma d’acqua, vi assicurerete una resa morbidissima. Cuocetelo per un quarto d’ora circa, estraetelo e lasciatelo intiepidire leggermente prima di servirlo. Si sposa divinamente con scaglie di bottarga o pesce affumicato.

LEGGI ANCHE:  Finocchi gratinati: il piatto leggero ma ricco di gusto

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...