Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Accusato di abusi su minori, si uccide in carcere: chi era Jeffrey Epstein

Pubblicità

In custodia cautelare da luglio perché accusato di traffico sessuale a danno di minori, Jeffrey Epstein è stato trovato morto in una cella di Manhattan.

I suoi avvocati avevano offerto una cauzione multimilionaria, ma il giudice delle indagini preliminari aveva ritenuto prevalente il pericolo di fuga.

Il 23 luglio scorso Epstein era stato trovato semi-incosciente, steso sul pavimento della cella e con segni sul collo, come se avesse tentato di impiccarsi o qualcuno avesse tentato di strangolarlo. Quando si riebbe disse di non ricordare nulla. Il suo compagno di cella, un pluriomicida ex ufficiale di polizia, disse che lui non c’entrava niente.

Questa volta la polizia sembra non avere dubbi: suicidio. Ma la polemica monta, perché nonostante quell’episodio del 23 luglio Epstein non era stato messo sotto sorveglianza.

Pubblicità

Ma chi era Jeffrey Epstein? Intanto pare fosse un miliardario in dollari (anche se l’entità effettiva del suo patrimonio è discussa), il che probabilmente spiega perché il giudice abbia ritenuto che la fuga potesse essere più che probabile.

Tutti quei soldi li aveva fatti con la finanza, anche se proveniva da una modesta famiglia di ascendenza ebraica di Coney Island, il padre giardiniere, la mamma casalinga.

Molto intelligente, nel suo passato ci sono stati anche l’insegnamento della fisica e della matematica alla Dalton School, Upper East Side di Manhattan.

Benché non si fosse mai laureato, quel lavoro di insegnante gli permise di venire in contatto con Alan Greenberg, dirigente della Bear Stearns, una società di investimenti.

Dentro la Stearns Epstein scalò ben presto tutti i gradini dirigenziali e alla fine si mise per conto suo fondando la J.Epstein & Co., che poi sarebbe diventata la Financial Trust Company.

Come tycoon della finanza, Epstein ebbe frequentazioni importanti. Per esempio Bill Clinton, ma anche l’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il principe Andrea d’Inghilterra.

Le prime accuse per molestie vennero nel 2005, su denuncia della mamma di una bambina di 14 anni. Dalle indagini condotte dall’Fbi emerse il quadro di un giro di prostituzione ben organizzato.

L’ultimo arresto a luglio, all’aeroporto di Teeterboro, New Jersey. Stavolta l’accusa era traffico sessuale e associazione a delinquere.

Adesso nessuno saprà mai la sua verità.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...