Aceto di vino per pulire la casa: Ecco gli usi più efficaci

Aceto di vino per pulire la casa: Ecco gli usi più efficaci

Le pulizie di casa, sono l’attività extra lavorativa che prende più tempo in assoluto, e che, soprattutto, ci fa spendere un sacco di soldi per i vari prodotti specifici per ogni tipo di attività.

 

Aceto di vino per pulire la casa: Ecco gli usi più efficaci

In realtà in casa abbiamo un “insospettabile” che potrebbe risolvere tanti problemi con un costo minimo, stiamo parlando dell’aceto di vino bianco, gli utilizzi per cui è perfetto sono molteplici, qui tratteremo quelli più utili, ma, soprattutto, che potremo utilizzare tutti i giorni con estrema facilità risparmiando così tempo e denaro.

Per il bucato

Potremo usare l’aceto ad ogni lavaggio in lavatrice, mettendone un bicchiere nella vaschetta del prelavaggio mentre l’acqua scorre. Questo renderà i capi bianchi più brillanti, fisserà le tonalità dei colorati prevenendone lo sbiadimento, non avremo più necessità di usare l’ammorbidente perché renderà il bucato morbidissimo, non compreremo nemmeno più il disinfettante per il bucato perché l’aceto è anche antisettico e, infine, sostituirà pure l’anticalcare facendo vivere più a lungo la nostra lavatrice.

Se ancora tutto ciò non fosse sufficiente, potremmo anche usarlo per togliere le macchie dai vecchi capi ingialliti, sarà sufficiente metterli in ammollo per una notte in una bacinella con acqua calda e un bicchiere di aceto, il giorno successivo procederemo al normale lavaggio.

Per le stoviglie

Gli aloni di calcare sulle nostre stoviglie in vetro, che siano bicchieri, piatti o ciotole, spariranno se li laveremo aggiungendo, direttamente sulla spugna insieme al detersivo per piatti qualche goccia d’aceto, e se non vogliamo lavare i piatti a mano mettiamo l’aceto nel comparto del brillantante della lavastoviglie, le nostre stoviglie ne usciranno brillanti.

LEGGI ANCHE:  Spaghetti della sirena: un sapore senza prezzo a costi irrisori!

Aceto di vino per pulire la casa: Per i vetri

In uno spruzzino mettiamo un bicchiere d’aceto e finiamo di riempirlo con acqua calda (non troppo calda o rischiamo di danneggiare lo spruzzino), vaporizziamo sui vetri e asciughiamo con un panno in microfibra o addirittura con carta di giornale, i nostri vetri saranno splendenti.

Sulla rubinetteria

Possiamo usare l’aceto come se fosse un anticalcare industriale sulla rubinetteria.

Per il soffione della doccia, che di solito è piuttosto impregnato di calcare tanto da avere i forellini d’uscita dell’acqua otturati, ricopriamolo con del bicarbonato, poi, in un sacchetto di plastica, mettiamo dell’aceto, quanto basta per contenere tutto il soffione, poi mettiamolo all’interno e velocemente sigilliamo con un nastro, lasciamo agire la soluzione tutta la notte e il soffione tornerà come nuovo.

Ricapitolando usando l’aceto non compreremo più:

  • ammorbidente,
  • pretrattante per capi bianchi,
  • fissativo di colore per capi colorati,
  • disinfettante per il bucato,
  • anticalcare lavatrice,
  • sbiancate da bucato,
  • detergente vetri,
  • anticalcare generico,
  • brillantante.

Davvero un bel risparmio!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...