Allo yogurt: la frolla con pochissimo burro, ma golosa!

allo yogurt la pasta frolla 5

Avete mai provato a preparare la pasta frolla allo yogurt?! Forse non lo sapete, ma la resa finale è davvero strepitosa e con un impatto calorico molto inferiore rispetto alla versione tradizionale. Infatti, grazie a questo ingrediente straordinario, potrete diminuire drasticamente la quantità di burro.

Morbidissima e friabile, facile da lavorare, questa ricetta di permetterà di sfornare torte e biscotti speciali, deliziosi come sempre, ma più leggeri. Farciteli, poi, come meglio credete: marmellata all’arancia, crema pasticcera, ganache al cioccolato… Si adatta a qualsiasi combinazione e nessuno noterà la differenza rispetto alla frolla classica.

Curiose di sapere come fare? Iniziamo!

allo yogurt

Pasta frolla allo yogurt: ingredienti e preparazione

Per questa preparazione base davvero insolita e leggera, procuratevi:

  • burro, 60 g
  • yogurt bianco naturale o greco, 125 g (un vasetto)
  • farina di tipo 00, 350 g
  • zucchero semolato, 120 g
  • uovo, 1 di media grandezza
  • limone biologico, 1 solo la scorza
  • lievito per dolci, 1 bustina

Potete realizzare questa frolla allo yogurt nella planetaria o a mano, senza alcuna difficoltà.

Setacciate farina e lievito in una ciotola capiente, quindi aggiungete il burro freddissimo a tocchetti e lo zucchero. Amalgamate perfettamente il tutto con lo sbattitore elettrico o nell’impastatrice.

Inserite anche lo yogurt, l’uovo e la scorza grattugiata del limone. Uniformate il composto perfettamente facendo assorbire tutti gli ingredienti, quindi formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e sistematelo in frigorifero per 20 minuti almeno. Se non volete utilizzarlo subito, sappiate che si conserva per 2 giorni al massimo. Ora date sfogo alla vostra creatività: crostate, biscotti, barchette da farcire con la marmellata e tutto ciò che più amate acquisirà il sapore migliore di sempre! Parola di Non Solo Riciclo!

Cuocetela in forno già caldo a 180° per una ventina di minuti (anche un quarto d’ora, nel caso abbiate preparato dei pasticcini secchi), non dimenticatevi mai di bucherellare la superficie della torta con i rebbi della forchetta, solo così non si gonfierà con il calore! Per il resto, buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...