Alluminio ecco quali sono i cibi con i quali non va usato.

I fogli di alluminio vengono utilizzati molto spesso in cucina, per la cottura di numerose ricette o per la conservazioni dei piatti.
Un prodotto che non manca mai nella dispensa della nostra cucina, ma che è fondamentale conoscerlo fino in fondo.  Come tutti i materiali, anche l’alluminio ha i suoi pro e i suoi contro.

La sua composizione è fondamentale per conservare determinati prodotti alimentali, come le sottilette, i formaggi fusi, i sottaceti o il lievito. La percentuale di alluminio che resta in questi cibi e viene quindi ingerita dall’uomo è molto bassa. Inoltre, l’organismo la rimuove immediatamente grazie alla sudorazioni o al processo renale, quindi non è nociva per la nostra salute.
Lo stesso procedimento però, non vale per numerosi ingredienti e alimenti, che invece possono diventare molto pericolosi per il nostro corpo!

Approfondiamo insieme l’argomento in questione e vediamo dove l’alluminio non si deve assolutamente utilizzare!

Alluminio: ecco in quali cibi bisogna evitarlo subito!

Come abbiamo anticipato, i fogli d’alluminio si possono benissimo utilizzare per cuocere molti piatti. Tra questi troviamo le salamoie, i cibi ricchi di sale e acidi e le marinate. L’importante è non conservarli e consumarli subito una volta cotti.
Anche la conservazioni di molti cibi è possibile, basta che vengano inseriti in un frigorifero a , poiché questa temperatura blocca il passaggio delle particelle di alluminio all’alimento, fino a 10 giorni di conservazione.

Quali sono quindi gli alimenti da tenere assolutamente lontano? Uno dei più importanti, poiché assorbe una grande percentuale di alluminio, è la passata di pomodoro, i pomodori stessi e l’aceto.
Sopratutto le vaschette, utilizzate solitamente per la cottura, non devono essere usate per i pomodori,  gli agrumi, il limone e qualsiasi prodotto alimentare a basa salata e acida. Inoltre, non inserite mai alimenti caldi subito dentro le vaschette, ma solo in un secondo momento quando saranno freddi, per conservarli in frigorifero.

LEGGI ANCHE:  Panini in padella: senza forno, veloci e pratici!

Non solo i fogli, ma anche le pentole e le caffettiere in alluminio si devono utilizzare nel modo corretto!
Vi consigliamo di non inserire le pentole e le padelle sempre in lavastoviglie, poiché con le alte temperature e i detersivi chimici possono rovinarsi a causa dell’ossidazione.
La caffettiera è fondamentale lavarla solo con acqua e assolutamente mai con sostanze chimiche e sopratutto a base acida.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...