Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Ambiente 2019: Corridoi verdi all’interno delle città per abbassare le temperature di oltre due gradi

Pubblicità

L’ondata di caldo che anche quest’estate ha colpito Europa, India, Egitto e molti altri luoghi nel mondo in molti ha generato come reazione automatica quella di mandare a palla i condizionatori.

 

Il che, dal punto di vista ecologico, non è certo una risposta salutare, dato che aumenta il consumo di elettricità e quindi di combustibili fossili e quindi le emissioni di biossido di carbonio.

Pubblicità

Insomma, si tratta di una spirale perversa: più è caldo e più si utilizzano i condizionatori; più si utilizzano i condizionatori e più aumentano le emissioni; più aumentano le emissioni e più aumentano le temperature…

 

Ma non c’è scritto da nessuna parte che debba essere così. Lo prova ad esempio l’esperienza che si sta realizzando nella città colombiana di Medellín, la cui municipalità ha scelto di affrontare il problema con una soluzione che sia compatibile con la natura.

Come altre grandi città, anche Medellín è costretta ad affrontare l’aumento delle temperature, il quale, lo sappiamo bene, nei centri urbani determina effetti molto peggiori che in campagna, per via del cemento e dell’asfalto che prima assorbono il calore e poi lo irraggiano tutto intorno quando il sole tramonta.

 

Adesso, grazie al progetto Green Corridor, che nel 2019 ha vinto il premio Ashden, le autorità della città colombiana hanno trasformato i bordi di 18 strade e di 12 corsi d’acqua in altrettanti paradisi verdi che contribuiscono al raffreddamento dell’aria e quindi al miglioramento del benessere dei cittadini.

“Quando abbiamo preso la decisione di realizzare trenta corridoi verdi, ci siamo concentrati sulle aree dove c’era più mancanza di spazi verdi”, spiega il sindaco Federico Gutiérrez.

Pubblicità

Con questo intervento la città è stata capace di diminuire la sua temperatura media di più di due gradi centigradi e I cittadini se ne sono già accorti.

Per fortuna qualcosa si muove anche in Italia, dove a Milano è in corso un progetto per ricoprire di verde i tetti dei palazzi.

Dal 2018 è anche in corso il piano ForestaMI, che è un programma di forestazione urbana portato avanti dal Politecnico di Milano: l’obiettivo è piantare tre milioni di alberi nei prossimi dieci anni.


Potrebbe interessarti anche...