Artrite reumatoide: Ecco l’olio che allevia i DOLORI ARTICOLARI e OSSEI

L’artrite reumatoide è una malattia cronica che provoca dolore e rigidità articolare, rendendo difficili i movimenti degli arti colpiti. Le persone affette da questa malattia, sono costrette a modificare il loro stile di vita e le proprie abitudini poiché devono lottare contro i sintomi dolorosi.

Artrite reumatoide

E’ una malattia progressiva che con il tempo diventa cronica, aumentando i sintomi e rendendo difficile lo svolgimento delle attività quotidiane.

I progressi in campo medico hanno permesso alle persone affette da artrite reumatoide di migliorare la propria qualità di vita. Anche se la malattia non è curabile completamente, è possibile alleviare molti dei sintomi che la malattia comporta.

Vogliamo suggerirvi alcuni consigli per affrontare al meglio questa patologia.

Diagnosi tempestiva

Una diagnosi tempestiva può limitare gli effetti della malattia. Quando si verificano i primi sintomi, il paziente deve rivolgersi al medico per ricevere una diagnosi accurata e il relativo trattamento.

Informazione

Informarsi sulla malattia e i relativi sintomi, aiuta il paziente ad affrontare meglio il trattamento e a conoscere le modalità per ridurre i sintomi.

Dieta

Se da una parte alcuni esperti negano una qualsiasi relazione tra la malattia e il cibo, dall’altra, altri esperti affermano che una dieta mirata può migliorare i sintomi. Secondo gli esperti, fattori come la carenza di flora intestinale, l’acidità del corpo, lo sviluppo della candida e di alcuni batteri, contribuiscono ad infiammare le articolazioni. Le persone affette da artrite reumatoide, devono pertanto evitare i cibi poco sani e aumentare quelli probiotici, la frutta e la verdura.

Evitare alimenti di origine animale

E’ consigliabile evitare il consumo di alimenti di origine animale, poiché provocano disturbi a livello intestinale

Evitare cibi grassi

Una dieta povera di grassi, aiuta il paziente a migliorare i comuni sintomi dell’artrite reumatoide. Sono consigliati i seguenti alimenti: quinoa, grano saraceno, riso integrale, spinaci, lattuga, amaranto, cavoli e broccoli, patate dolci e legumi.

LEGGI ANCHE:  Bere acqua calda a digiuno: scopri perché ti può fare bene

Artrite reumatoide: rimedio naturale

L’olio di ricino presenta tantissimi benefici per la nostra salute. Infatti ha proprietà antivirali, antibatterico e antimicotico.

L’olio di ricino è composto da una grande quantità di acidi grassi, dei quali il 90% è rappresentato da acido rinoleico. Questo componente è il principale responsabile dei grandi benefici terapeutici dell’olio di ricino.

Questo olio può essere usato per curare l’artrite, patologie gastrointestinali, per rinforzare il sistema immunitario. Se applicato sulla pelle, l’olio di ricino può essere utilizzato per trattare la dermatosi, l’acne, le verruche e offre una veloce guarigione delle ferite..

Attenzione però, perché l’assunzione elevata di olio di ricino può essere tossica. Quindi consigliamo un’assunzione moderata.

Atteggiamento positivo

Accettare la malattia è un passo importante per non condizionare in modo negativo la vita del paziente.

Pazienza

L’insorgere improvviso dei sintomi condiziona molto la vita delle persone affette da questa malattia. Il dolore e la stanchezza, non solo limitano il paziente fisicamente, ma anche dal punto di vista psicologico provocano effetti negativi come la rabbia, il malumore e la frustrazione. Mantenere la calma in queste situazioni, aiuta ad affrontare con positività il decorso della malattia.

Biologa Nutrizionista: Maria Di Bianco

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...