Basilico viola: per piatti ricchi di colore e soprattutto salutari!

Il basilico viola sicuramente è meno noto rispetto al fratello verde, eppure chi lo conosce lo utilizza volentieri per svariati motivi. Il primo è il colore con cui arricchisce i piatti.

Ha un sapore delicato che ricorda quello dei chiodi di garofano e delle foglie molto più rugose del classico basilico verde. Sta benissimo nelle insalate ma anche sui piatti di carne e ci si prepara anche il pesto.

Si abbina bene ai condimenti come olio, aglio e aceto. Può essere utilizzato nella frutta e sulla pasta. Si sposa perfettamente con il sapore del pomodoro, ed anche con le melanzane e le verdure in generale.

Ha delle interessanti proprietà, continuate a leggere per scoprire quali!

Basilico viola, proprietà e benefici

Contiene minerali e parecchie vitamine, tra cui la vitamina A, C ed E ma anche K. E ancora Vitamina B2 e PP. Contiene Carotene, Potassio e Manganese. Contiene anche Timolo, Eugenolo ed Estragolo, utilizzati anche in ambito medico curativo.

Antiossidante e antibatterico, in forma di olio aiuta il sistema immunitario e combatte efficacemente contro le imperfezioni e l’invecchiamento cutaneo. Antinfiammatorio e antipiretico. Utile anche contro distorsioni e dolori muscolari. Ha proprietà digestive ed è utile a contrastare la sensazione di nausea e vomito. E’ un buon antispasmodico ed efficace contro le coliche. Calma anche la tosse. Agisce come diuretico, coadiuvando la cura di eventuali problemi ai reni ed anche alla vescica.

Ma le sue qualità non sono finite.

Si rivela efficace nell’evitare la formazione di gas nell’intestino ed è utile anche a ridurre lo stress, influendo sulle ghiandole surrenali che producono cortisolo (causa dello stress).

Il Basilico viola può essere congelato ed anche coltivato in casa. Va consumato crudo, in quanto se cotto perde l’aroma ed è molto efficace negli infusi.

LEGGI ANCHE:  Allarme CREME: Ecco la lista nera, controlla se le stai usando!

Per preparare un infuso al basilico:

Mettete 30 g di basilico in una tazza e versate l’acqua bollente. Se le foglie sono fresche, lasciate riposare 10/15 minuti, se secche ne bastano 5.

 

 

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...