Bollettino coronavirus 14 aprile 2020 della protezione civile

Vediamo insieme il bollettino coronavirus 14 aprile 2020. Ci saranno delle buone notizie?

In linea di massima, stando ai dati di ieri, il trend positivo degli ultimi giorni prosegue, anche se si deve purtroppo constatare nuovamente un aumento del numero dei decessi, 566 in sole 24 ore.

Tuttavia le misure di contenimento stanno funzionando e finalmente il Coronavirus sta frenando la sua corsa.

Questo non significa affatto che siamo alla fine del tunnel anzi, la strada è ancora lunga e difficile.

Ecco le ultime novità.

Emergenza Coronavirus: aggiornamenti dall’Italia e dal mondo

Adesso che i numeri sembrano, seppur lentamente, in discesa, si comincia già a pensare ad una fase 2, ovvero una sorta di convivenza con il virus in attesa che venga messo a punto un vaccino e trovata una cura efficace.

Ciò vuol dire che il ritorno alla normalità sarà lento e graduale.

Abituiamoci, ad esempio, a fatto che dovremo uscire con la mascherina ancora per mesi.

Da oggi intanto, riaprono i negozi di abbigliamento per bambini e le librerie e cartolerie, ma non in Lombardia, dove si è deciso di aspettare.

Vale la pena ricordare che è proprio la Lombardia la regione più colpita e quindi non si vogliono correre inutili rischi proprio ora che si inizia a vedere uno spiraglio di speranza.

Non si sa ancora se e quando il campionato di calcio potrà riprendere.

Per quanto riguarda il resto del mondo, il Coronavirus fa registrare un incremento delle vittime in Brasile e in Tunisia.

Ribadiamo ancora una volta che, al momento, l’unica arma che abbiamo a nostra disposizione per difenderci è la quarantena, quindi restiamo a casa.

LEGGI ANCHE:  Fuoco di Sant’Antonio: sintomi, cause scatenanti e cura

Bollettino coronavirus 14 aprile 2020: ecco i dati

bollettino coronavirus 14 aprile 2020I dati qui sotto si aggiorneranno automaticamente alle 18:10, massimo alle 18:15, a seconda della velocità dei tecnici della protezione civile.

Il bollettino coronavirus 14 aprile 2020 finisce qui. L’appuntamento è per domani, e speriamo di darvi buone notizie!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...