Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Bollettino coronavirus 26 marzo 2020 della protezione civile

Pubblicità

Vediamo insieme il bollettino coronavirus 26 marzo 2020. Ci saranno delle buone notizie?

Anche se il numero dei decessi continua purtroppo ad essere elevato, da quattro giorni consecutivi si registra una diminuzione dei contagi.

La speranza che il trend sia questo e che la curva epidemica stia scendendo, diventa in tal modo più forte.

Pubblicità

Ecco le novità.

News, disposizioni e normativa

Come abbiamo detto, da quattro giorni il numero di contagi scende, anche se è ancora presto per sapere se il picco è già passato oppure no.

Questa e la prossima settimana saranno in tal senso decisive.

Intanto il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, ieri non ha tenuto il consueto bollettino coronavirus quotidiano perché colpito da sintomi influenzali e pertanto sottoposto a tampone.

Il funzionario si trova per ora in isolamento, mentre Guido Bertolaso, che aveva annunciato la sua positività al Covid 19, è attualmente ricoverato all’Ospedale San Raffaele di Milano.

Si spera che le norme restrittive varate dal governo nei giorni scorsi, stiano per dare i primi risultati positivi.

Pubblicità

Ricordiamo ancora una volta che si deve restare il più possibile a casa e che si può uscire solo in casi di necessità, ad esempio per fare la spesa.

Per far sì che le norme vengano rispettate, ovunque ci sono posti di blocco delle forze dell’ordine.

Gli esperti dicono di lavare spesso le mani con acqua calda e sapone e di disinfettare spesso le superfici domestiche, specialmente quelle del bagno e della cucina, con prodotti a base di cloro o di alcol.

Solo uniti e disciplinati possiamo vincere questa difficile battaglia contro il Coronavirus.

Bollettino coronavirus 26 marzo 2020: ecco i dati

bollettino coronavirus 26 marzo 2020I dati qui sotto si aggiorneranno automaticamente alle 18:10, massimo alle 18:15, a seconda della velocità dei tecnici della protezione civile.

Il bollettino coronavirus 26 marzo 2020 finisce qui. L’appuntamento è per domani, e speriamo di darvi buone notizie!


Potrebbe interessarti anche...