Braciole napoletane scaled 1

Braciole napoletane al sugo: un secondo piatto irresistibile

Le braciole napoletane al sugo, in verità, farebbero parte del ragù alla napoletana, un particolarissimo condimento per la pasta di cui, qui, trovate la ricetta completa.

Sono talmente deliziose che vale la pena isolarle, di tanto in tanto, dalla preparazione del sugo classico e dedicare loro un posto d’onore tra i secondi piatti più saporiti ed appaganti del mondo intero.

Se la preparazione del ragù è lunga come si addice alle ricette della tradizione più antica, la realizzazione di queste braciole è molto più rapida, ma il risultato è ugualmente spettacolare!

Si tratta di fettine, farcite con un trito di uvetta, pinoli, prezzemolo, aglio e pecorino grattugiato, rosolate in padella e ricoperte da una salsa al pomodoro densa e profumata.

A fine cottura la carne risulta morbidissima e super saporita. Veloce e semplice da realizzare questa ricetta conquisterà tutti, grandi e piccini!

Che ne dite di cucinare insieme? Mettiamoci al lavoro, si comincia!

Braciole napoletane al sugo

Braciole napoletane al sugo: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta occorrono:

  • 4 fettine di manzo (o di paletta o copertina)
  • 750 ml di passata di pomodoro
  • mezzo bicchiere di vino rosso
  • 1 cipolla dorata di Montoro
  • 15 gr di uvetta
  • 10 gr di pinoli
  • 30 gr di pecorino romano
  • 3 spicchi di aglio
  • q.b. di prezzemolo
  • q.b. di sale fino
  • q.b. di pepe nero
  • q.b. di olio evo.

Con queste dosi otterremo 4 porzioni.

Il procedimento

Iniziamo a preparare il sugo: sbucciamo la cipolla e affettiamola finemente. Rosoliamola in una padella antiaderente capiente, con un generoso giro di olio. Lasciamola imbiondire, poi versiamo la passata di pomodoro e mescoliamo. Aggiustiamo il sale e facciamo cuocere per mezz’ora almeno, con il coperchio inserito. Deve restringersi per bene.

Intanto prepariamo il ripieno per le braciole. Schiacciamo l’aglio con l’apposito arnese, poi a coltello tritiamo finemente il prezzemolo e grossolanamente pinoli e uvetta. Teniamo tutto a portata di mano.

Battiamo le fettine per assottigliarle, poi adagiamo al centro di ognuna una cucchiaiata di prezzemolo e aglio, una del trito di pinoli e uvetta e una spolverata di pecorino. Maciniamo un po’ di pepe e arrotoliamo la carne su se stessa. Fermiamo gli involtini con due stuzzicadenti alle estremità.

Facciamo un generoso giro di olio in una pentola e facciamo dorare uno spicchio di aglio. Quando inizia a sfrigolare, adagiamo le braciole e rosoliamole velocemente su tutta la superficie. Uniamo il vino e lasciamolo evaporare, poi copriamo con il sugo di pomodoro cotto e lasciamo andare per pochi minuti, giusto per ammorbidire la carne.

Serviamo il nostro piatto subito e godiamocelo!

È una bontà!

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook – Pane e Mortadella

 

L’articolo Braciole napoletane al sugo: un secondo piatto irresistibile proviene da Pane e Mortadella.

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!