Brownie alla banana: 180 calorie e un’esplosione di bontà!

Brownie alla banana: 180 calorie e un’esplosione di bontà!

Il cioccolato, o meglio il cacao, è una meravigliosa combinazione di sapori e il brownie è un dolce che ci permette di giocare alla perfezione con le varie sfumature del cacao. Quasi non c’è possibilità di errore, sempre che si riesca a mantenere una consistenza spugnosa e umida.

La ricetta che ti stiamo per illustrare qui sotto realizza proprio questo risultato, regalandoci un brownie dal sapore assai intenso e aromatico e con poche calorie.

Senza raggiungere la umidità eccessiva di altre ricette, in questa il compito di conferire la giusta umidità (come anche la sua dolcezza) al brownie è affidato alla banana.

Più è matura, più è dolce e più aromatico sarà il nostro brownie. In questa ricetta noi useremo avena macinata, ma si può anche adoperare la farina da pasticceria solita o anche mandorle macinate, grano saraceno o farina di riso.

Brownie alla banana: una esplosione di sapore

Gli ingredienti:

tre banane mature sbucciate; tre uova; burro non salato 50 grammi; estratto di vaniglia 5 grammi; zucchero di canna 60 grammi o dolcificante liquido; cacao in polvere 40 grammi; farina di avena  55 grammi; un pizzico di sale; mezzo cucchiaio di lievito per dolci; cioccolato amaro grattugiato 100 grammi.

Procedi così:

Preriscalda il forno a 175 gradi e fodera con della carta forno uno stampo quadrato di circa 20 centimetri di lato.

Sbuccia le banane e tagliale a pezzi: quanto più sono mature e morbide, tanto più sarà dolce il nostro brownie. Adesso schiacciale con una forchetta, poi aggiungi le uova e sbatti il tutto con la stessa forchetta o con una frusta a mano. Aggiungi il burro fuso, la vaniglia e lo zucchero (o dolcificante q.b.), e continua a sbattere.

LEGGI ANCHE:  Pizza ripiena senza impastare: golosa e croccante! Prova questo impasto!

 

Incorpora il cacao setacciato, l’avena, il sale e il lievito, mescolando bene affinché non si formino grumi. Adesso è il momento di aggiungere il cioccolato grattugiato, mescolando con movimenti circolari e avvolgenti.

Riempire lo stampo e mettere in forno per una trentina di minuti. Verifica la cottura con uno stuzzicadenti: quando lo tiri fuori dovrebbe apparire macchiato ma non umido.

A quel punto togli dal forno il tuo brownie e lascialo freddare un po’ prima di liberarlo dallo stampo e adagiarlo sopra una teglia.

 

Dividilo in porzioni quando si è freddato. Se è bello sugoso e umido sarà più facile tagliarlo dopo averlo messo in frigo per almeno una mezzora.

Va conservato in un recipiente ermetico.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...