Burro chiarificato, ghee: ecco come farlo in casa in modo semplicissimo

Il burro chiarificato o ghee è perfetto per le persone intolleranti al lattosio perché contiene una bassissima percentuale di proteina del latte. E’ ideale per fare le fritture come la cotoletta alla milanese.

Ingredienti per fare il burro chiarificato

Per fare il burro chiarificato, serve un solo ingrediente : il burro.

Procedimento per fare il burro chiarificato

In questa ricetta viene preparato il burro chiarificato in forno preriscaldato ad una temperatura di 85°C.

Mettere il burro ammorbidito, tagliato a pezzi piuttosto grossolani, in una brocca in pirex graduata. Il burro dovrà essere lasciato fuori dal frigorifero per almeno mezz’ora a temperatura ambiente.

Pressare il burro verso il fondo della brocca, usando una spatola.

Cottura del burro

Infornare la brocca con il burro nella parte centrale del forno adagiandola sopra una teglia.

Fare una prima fase di cottura di 15 minuti.  Questo procedimento permetterà al burro di passare da uno stato solito ad uno stato liquido dividendosi in 3 parti ( una parte sono le proteine casearie, una parte è l’acqua e l’altra parte è quella grassa).

Trascorsi i 15 minuti alzare la temperatura del forno fino a 100°C e continuare la cottura per altri 5 minuti. In questo modo le proteine casearie,  che si trovano sulla superficie,  andranno a cristallizzarsi.

Spegnere il forno senza tirare fuori la brocca lasciandola ancora per altri 3-4 minuti, le eventuali piccole particelle che sono rimaste in superficie andranno a posizionarsi sul fondo.

Togliere la brocca dal forno molto delicatamente per evitare che le proteine casearie possano legarsi nuovamente alla parte grassa.

Filtraggio del burro

Con un cucchiaio eliminare la schiuma che c’è in superficie. Prendere una ciotola, appoggiare sopra un colino e coprirlo con uno strofinaccio o uno straccio  pulito, questo procedimento servirà per  filtrare le particelle casearie.

LEGGI ANCHE:  Rimuovere le cuticole in modo perfetto e permanente si può! Scopri come

Non può essere utilizzata una garza sottile, ma serve qualcosa di abbastanza spesso, perché se ci sono delle piccole particelle casearie, che a occhio nudo non si vedono, il panno spesso le tratterà.

Questo procedimento di filtraggio, è molto importante per chi ha intolleranza al lattosio.

Risultato

Il risultato, quando sarà ancora liquido, dovrà essere di colore giallo, invece quando si sarà rassodato, avrà  un colore biancastro, classico del burro.

Versare il burro chiarificato, appena ottenuto  all’interno di un contenitore di vetro con chiusura ermetica. Lo si potrà conservare sia all’interno del frigorifero che a temperatura ambiente.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...