Can Yaman, petizioni di sostegno dalle fan dopo la campagna d’odio subita dai media turchi.

In questo periodo noi di “Non Solo Riciclo” stiamo parlando ampiamente dello scandalo che ha travolto in patria il bellissimo attore turco Can Yaman.

Come ben sappiamo, Can è molto amato in Occidente, dopo la diffusione delle soap “Bitter Sweet – Ingredienti d’Amore” (Dolunay) ed “Erkenci Kus” che l’hanno visto protagonista.

Così qualche fan, anche italiana, ha pensato di inviare petizioni in difesa del suo beniamino. La piattaforma utilizzata è Change.org.

La fan italiana, che si chiama Sonia Carusillo ed è di Aprilia (Latina), ha inviato la sua, intitolata “Sosteniamo Can Yaman“, al Consiglio dei Diritti Umani.

Ha spiegato che Can è “sotto attacco mediatico da parte del suo paese, la Turchia, per alcune dichiarazioni rilasciate in un’intervista ai giornalisti spagnoli durante la sua ultima visita a Madrid”.

In particolare tali dichiarazioni riguardavano l’ottimo rapporto venutosi a creare con la sua partner in “Erkenci Kus”, Demet Ozdemir.

La petizione spiega che l’attacco subito in patria, ha costretto Can “ad un esilio forzato  e a spostare impegni lavorativi ormai già presi da tempo”.

Il riferimento è alla nuova soap che l’attore avrebbe dovuto girare sotto la direzione del regista Faruk Turgut, lo stesso di “Erkenci Kus”. Si è parlato di uno slittamento a settembre, ma alcune fonti dicono che la nuova produzione televisiva è stata addirittura cancellata.

Quindi la petizione prosegue dicendo: “Nel 2019 riteniamo che chiunque abbia il diritto di esprimere le proprie idee e di vivere la propria popolarità come meglio crede. Sosteniamo tutti Can Yaman“. Per ora ci sono state 401 firmatarie e si spera di arrivare a 500.

LEGGI ANCHE:  Anticipazioni Una Vita 1 - 9 agosto: Milagros scompare, ma poi la riporta a casa Genoveva

Un’altra petizione è stata lanciata dalla Spagna con il titolo “Apoyo a Can Yaman” (Sostegno a Can Yaman). La prima firmataria è una giovane di nome Patricia Carrionf. Destinatari? I media turchi, che hanno attuato contro di lui una “campagna di molestie, discredito e diffamazione”.

Can ha parlato di “libido”, per descrivere il rapporto venutosi a creare con Demet Ozdemir. Intendeva dire semplicemente che tra loro c’era “chimica”, fatto che ha decretato il successo della soap. Tuttavia le sue parole sono state fraintese.

La petizione (firmata finora da 7.419/7.500 persone anche dall’Italia) continua sottolineando che l’attore ha subito un “grave danno morale”. Infatti è stato accusato di “cose molto serie”: sessismo, dichiarazioni irrispettose nei confronti delle donne.

Nulla di più distante da ciò che il giovane è sembrato essere alle sue ammiratrici. Questa vicenda durerà ancora a lungo?

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...