Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Capelli Olografici, la tendenza estate 2020 per donne audaci e sognatrici!

Pubblicità

I capelli olografici prendono piede, per un’estate all’insegna dell’audacia.

Il periodo di lockdown ha tirato fuori l’estro e la creatività in molti, accompagnata da una voglia di nuova affermazione. Quasi una ribellione al quotidiano e al consueto. La voglia di mostrarsi, di osare.

capelli olografici

Pubblicità

Fonte Img

Colori diversi, tagli diversi, stile diverso. Con l’olografico i capelli cambiano continuamente riflesso e colore, diventando multidimensionali. Un effetto 3D che vuole stupire, con risultati incredibili e decisamente fuori dagli schemi.

Scorrete gli esempi dell’immagine che segue per avere un’idea di come si realizza questo effetto!

View this post on Instagram

In process & rinsed and dried . Both visually satisfying , don’t you think ? @saraholteeney went all out with the rainbows this appointment , we’ve done pastel pink and blonde but we decided to do this and I’m so glad we did ! Stunning ! I made my own pastels from @manicpanicnyc and pasteliser ! @nakman1 #rainbowhair #pastelhair #hiddenrainbow #underlights #mermaidhair #hairgoals #hairart #hairdressermagic #hairvideos #manicpanic #blowdry #hairstyles #rainbowhair #mermaidhair #bob #colormelt #haircolor #hairgoals #hairart #hairinspo #haircolorist #holographichair #metallichair styling products used were #nakhair @nakhair @nakman1 shine mist and power spray and we used @olaplex to restore the hair after bleaching . @colortrak_australia film sheets to separate the colours (in video 5 in the carousel)

A post shared by Mykey O’Halloran / Hair Artist (@unicorn_manes_bymykey) on

Capelli olografici, tecnica e basi di colore

La tecnica è la Hand Pressed ed utilizza un foglio in plexiglass su cui la tinta viene distribuita, lavorando ciocca per ciocca. I colori utilizzati possono essere metallici o pastello per ottenere l’effetto opalescente a gradazione sfumata. I colori più utilizzati sono il blu, la lavanda ed il rosa. Ma anche il verde limone. L’applicazione è ripetuta proprio per ottenere una variazione dei colori, proprio come un arcobaleno.

Il colore di base ideale è chiaro. Funziona benissimo sui capelli biondi o platino e ovviamente grigi. Se la base è più scura il problema non si pone. Basta decolorare.

L’effetto che attrae l’attenzione è proprio la gradazione di colore. Questa può essere, come dicevamo, pastello oppure ancora più audace. Non mancano le varianti alla tecnica Rainbow, per chi gradisce uno o due colori in particolare.

Godetevi questi esempi!

Capelli Rainbow, qualche esempio

Il classico: Fili di Unicorno

Questa tecnica non rende solo sui capelli lunghi ma anche sul corto.

capelli olografici

Un effetto delicato ma al contempo d’effetto. Indubbiamente il capello mosso rende di più.

capelli olografici

E ancora. Un esempio di base non chiara ma decolorata.

Di nuovo una lunghezza corta ma stavolta prediligendo 3 colori.

capelli olografici

Fonte Img

Effetto dissolvenza.

Fonte Img

L’effetto ologramma è bellissimo anche solo su una parte della chioma. Ci si può sbizzarrire con la forma da dare al colore!

capelli olografici

Un po’ Cleopatra, un po’ Unicorno. Sicuramente di impatto!

capelli olografici

Effetto sfumato per un solo colore.

Il fuoco nei capelli! Due colori miscelati ad arte, per chi vuole osare!

Effetto Rainbow acceso ed anche neon.

capelli olografici

Fonte Img

Insomma, ci si può sbizzarrire davvero tanto. Colorando anche solo poche ciocche, si ottiene un effetto davvero bello. E voi siete pronte ad affrontare questa estate sotto il segno dell’Arcobaleno e dell’audacia?

 

 


Potrebbe interessarti anche...