Cavolfiore alla pizzaiola: lo prepari in 5 minuti ed è super dietetico!

cavolfiore alla pizzaiola pochi e AdobeStock 326115591

In casa vostra la verdura è bandita e non sapete come farla piacere a tutta la vostra famiglia? C’è una ricetta che potrebbe farvi riuscire nell’impresa!

Una ricetta che avvicinerà i bambini, e anche gli adulti più scettici, a mangiare il cavolfiore.

Si tratta della versione alla pizzaiola. Impanato e cotto al forno, sarà super filante e davvero sfizioso da mangiare.

Prepararlo sarà davvero un gioco da ragazzi e impiegherete pochissimi minuti per servirlo a tavola. Ecco gli ingredienti e il procedimento da seguire.

cavolfiore alla pizzaiola pochi e AdobeStock 326115591

Cavolfiore alla pizzaiola: ingredienti

Per la prima infornata dovete utilizzare:

  • 5 uova
  • 1 cavolfiore
  • Pangrattato, q. b.

Gli ingredienti da aggiungere nella seconda infornata sono:

  • Mozzarella, q. b.
  • Salsa di pomodoro, q. b.

Decorate con:

  • Foglie di basilico

Procedimento

Lavate il cavolfiore e tagliatelo a fette utilizzando un coltello. Rompete le uova in una ciotola capiente e mescolate con una semplice forchetta. Dopodiché bagnate le fette di cavolfiore all’interno, per poi impanarle nel pangrattato (proprio come si fa quando si preparano le cotolette di carne o di pollo).

Trasferite le vostre fette su una teglia, rivestita con un foglio di carta da forno. Infornate per 20 minuti ad una temperatura di 180 gradi.

Trascorso il tempo indicato, sfornate e ricoprite ogni fetta di cavolfiore con la salsa di pomodoro (aiutatevi con un cucchiaio). Aggiungete anche la mozzarella e infornate nuovamente a 180 gradi, stavolta per soli 10 minuti. Passato il tempo necessario, il vostro capolavoro alla pizzaiola sarà pronto. Se volete, potete insaporirlo con una foglia di basilico.

Il risultato sarà davvero inaspettato e, anche quelli che non amano questa verdura, non potranno più fare a meno di mangiarla. Un piatto ideale per l’autunno che, soprattutto se consumato caldo, può fare la differenza.

LEGGI ANCHE:  Goditi un primo dal sapore intenso: il risotto con crema di peperoni e pancetta

Servitelo come secondo o come contorno. C’è veramente l’imbarazzo della scelta. Sta a voi scegliere qual è l’abbinamento che vi convince di più.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...