Cecamariti: una ricetta del Salento, furba ed economica, vi conquisterà!

I cecamariti salentini sono delle frittelle deliziose provenienti direttamente dalla gastronomia pugliese, in modo particolare dal Salento. Intorno a questo piatto, si cela una storiella antica: le donne preparavano questi bocconcini fritti per ingraziarsi i mariti che rientravano dopo la giornata di lavoro.

Volete scoprire come realizzarli a casa per conquistare il palato del vostro amore, ma anche per deliziare amici e parenti con una cena superba ed economica? Allora non perdetevi la ricetta di seguito!

cecamariti

I cecamariti salentini: la ricetta economica e furba che conquista i palati!

Per questa ricetta vi occorreranno:

  • pomodori, 4
  • zucchina, 1
  • olive nere, q.b.
  • peperoncino, 1
  • capperi, q.b.
  • cipolla, 1
  • peperone rosso o giallo, 1
  • farina 00, 350 gr
  • uova, 2
  • sale, q.b.
  • olio evo, q.b.
  • acqua, q.b.

Come prima cosa procedete nel lavare bene la zucchina, il peperone e il peperoncino. Asciugateli e tagliateli in piccoli pezzi.

Quindi, pulite la cipolla, tagliatela a rondelle e mettetela in un mixer insieme agli altri ingredienti già ridotti a cubetti precedentemente. Azionate il frullatore e tritate tutto. Terminato, lasciate da parte. In ultimo, lavate e riducete in cubetti anche i pomodori.

Preparate la pastella per le frittelle aggiungendo in un recipiente capiente la farina, le uova e il sale. Mescolate il tutto e aggiungete poco alla volta l’acqua.  Continuate ad amalgamare finché il composto non risulterà omogeneo senza grumi e non troppo liquido.

Quindi, versate nel recipiente della pastella le verdure tritate; aggiungete i capperi, i  cubetti di pomodoro e amalgamate tutti gli ingredienti.

Mettete sul fuoco una pentola antiaderente, versate abbondante olio evo e portate a bollore. E’ fondamentale che l’olio raggiunga il giusto punto di calore affinché le frittelle riescano bene.

Quindi, con un cucchiaio grande prendete il composto e versatelo nell’olio bollente. Dopo pochi minuti le vostre frittelle saranno dorate e potrete adagiarle su un piatto rivestito con carta assorbente. Procedete così fino a finire tutta la pastella. Servite i vostri cecamariti salentini ben caldi e croccanti.

LEGGI ANCHE:  Nidi croccanti con patatine fritte: la ricetta semplice e veloce

Potete utilizzare questa ricetta come sfiziosi antipastini, per un aperitivo in compagnia, o per far mangiare le verdure ai vostri bimbi (ricordandovi, in questo caso, di togliere il peperoncino)! Insomma, i cecamariti sono le frittelle furbe ed economiche adatte a qualsiasi occasione.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...