Certo, sbarazzarsi della ritenzione idrica nel corpo e davvero difficile ma…

Conoscete la sensazione di svegliarsi al mattino, salire sulla bilancia e inaspettatamente di ritrovarsi con 2-3 chili in più nonostante la dieta e i sacrifici per resistere alle tentazioni?

Queste variazioni improvvise e consistenti di peso non sono sempre dovute al cibo: sono talvolta causate dalla ritenzione idrica. Avviene soprattutto alle donne in gravidanza, a chi svolge poco esercizio fisico oppure a chi assume regolarmente farmaci.

Liberarsi della ritenzione idrica è possibile, attraverso soluzioni molto semplici. È sufficiente, infatti, abituarsi ad integrare la dieta con determinati cibi (oppure a sbarazzarsi di alcuni ingredienti).

Vediamo le regole principali per combattere in modo naturale la ritenzione idrica.

Troppo sodio

Gli alimenti che contengono molto sale favoriscono la ritenzione idrica, soprattutto se non si beve abbastanza acqua per “sciacquare” l’organismo dal sodio. Quando il corpo riceve troppo sale, immagazzina acqua per mantenere l’equilibrio. In casi estremi, le cellule possono gonfiarsi fino a 20 volte più del normale. Fortunatamente, la soluzione è piuttosto semplice: mangiare cibi meno salati.

I cibi da evitare sono soprattutto quelli “pronti”, ad esempio il fast food oppure i piatti da riscaldare al microonde.

Poca acqua

Molte persone bevono poco, dunque il corpo tende ad immagazzinare più acqua possibile per prevenire i periodi di carenza. È importante bere circa 1,5 litri di acqua ogni giorno. L’acqua così come la intendiamo non è tuttavia l’unico modo per idratarsi. Mangiare verdure fresche è un altro metodo per assumere acqua.

Carenza di magnesio

Anche la carenza di magnesio è responsabile della ritenzione idrica. Il corpo ha bisogno di questo minerale praticamente per tutte le sue funzioni. Se manca, l’organismo non funziona correttamente e immagazzina acqua.

LEGGI ANCHE:  Acqua ossigenata: scopri alcuni usi insoliti del perossido di idrogeno

Il magnesio è contenuto in alimenti come avocado, spinaci e yogurt. Anche i cereali integrali e le verdure verdi sono ricchi di magnesio. Assicuriamoci che non manchino mai all’interno della nostra dieta.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...