Cheesecake senza cottura: fresca, dietetica, scenografica e buonissima!

La cheesecake è una deliziosa torta croccante e cremosa allo stesso tempo, con una base al biscotto, farcita al formaggio e ricoperta da una finitura a piacere, scelta al momento della realizzazione: cioccolato, frutta fresca, marmellate. Va consumata fredda o a temperatura ambiente. A prima vista, pare un dolce difficile e di alta pasticceria, ma seguendo attentamente i passaggi porterete in tavola anche una vera squisitezza in soli 20 minuti e senza cottura. Come sempre, poi, tenete in considerazione il tempo necessario al raffreddamento. Esistono, infatti, varie versioni di questo dessert. Qui vi presentiamo quella senza forno… Curiose? Iniziamo!

Cheesecake

Cheesecake: ingredienti e preparazione.

Per realizzarla, dovrete disporre di:

  • PER LA BASE
    • burro, 125 g
    • biscotti secchi, 250 g
  • PER IL RIPIENO
    • zucchero, 80 g
    • panna fresca, 170 ml
    • formaggio fresco, 750 g
    • gelatina alimentare in fogli, 8g
    • bacca di vaniglia 1/2.
  • PER LA COPERTURA
    • succo di limone, qualche goccia
    • bicchiere d’acqua, 1/2
    • marmellata di fragole, 250 g
    • fragole fresche a piacere per guarnire.

Iniziate facendo fondere il burro a fiamma bassa, evitando che sfrigoli. Tritate, poi, i biscotti finemente con il mixer (se non lo avete, potete inserirli in un sacchetto per alimenti e pestarli con il batticarne). Metteteli in una ciotola e amalgamateli con il burro fuso. Con questo composto, ricoprite il fondo di una tortiera a cerniera da 22 cm di diametro, livellando bene con il dorso di un cucchiaio. Riponete in frigorifero e occupatevi della farcitura.

Mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda per il tempo indicato sulla confezione, circa 10 minuti. Estraete dalla bacca solo i semi di vaniglia, trasferiteli in una ciotola e montateli con il formaggio fresco, lo zucchero e 150 g di panna, fino a ottenere un composto omogeneo. In una casseruola, scaldate la panna restante e unite gelatina ben strizzata: mescolate fino a quando si sarà sciolta.

LEGGI ANCHE:  Bastoncini di cavolfiore con pochi carboidrati, una ricetta leggera e facile

Lasciate raffreddare e aggiungetela poi al composto di formaggio fresco, amalgamando bene. Versate sulla base di biscotti, livellate e ponete in frigorifero per almeno 4 ore. Trascorso questo tempo scaldate la marmellata di fragole in un pentolino con l’acqua e il succo di limone. Lasciatela intiepidire e distribuitela sulla superficie del dolce. Ponete nuovamente in frigorifero per 1 ora, quindi sformate la cheesecake fredda, se volete decoratela anche con la frutta fresca e servite.

Dalle origini ad oggi.

La prima torta al formaggio sembra risalire all’antica Grecia! Quasi 3.000 anni fa veniva servita agli atleti durante i primi Giochi Olimpici del 776 A.C. Originariamente era una torta a base di formaggio di pecora e miele e veniva consumata per le sue incredibili proprietà energetiche. Quando i Romani conquistarono la Grecia, modificarono la ricetta originale, includendo le uova e altri tipi di formaggio. Da Roma, poi, il successo del dolce si diffuse in tutta Europa, per sbarcare, secoli e secoli dopo, in America.

Qui nel 1982, un produttore lattiero-caseario statunitense, James L.Kraft provò a riprodurre un celebre formaggio francese, il Neufchatel. L’esperimento fallì, ma diede vita alla crema al formaggio, che prese il nome di Philadelphia, base della moderna cheesecake.  Ecco perché questo dessert è ritenuto un retaggio degli Stati Uniti che ne hanno fatto, negli anni, uno dei piatti tipici della tradizione.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...