Come far rifiorire la stella di Natale in modo splendido in pochi semplici passi

Come far rifiorire la stella di Natale in pochi semplici passi

Arriva il Natale, regali, luminarie aria di festa e non può mancare la Stella di Natale.

In tutte le famiglie, soprattutto in quelle dov’è presente almeno una donna, inevitabilmente viene regalata una di queste piante, è un bellissimo dono ma, purtroppo, quando finisce il periodo natalizio e la pianta comincia a “spogliarsi”, il più delle volte il suo destino è quello di finire nell’immondizia.

Come far rifiorire la stella di Natale

Povere Stelle, basterebbe un po’ d’attenzione e riusciremo a mantenerle in vita per molti e molti Natali consecutivi.

Forza un po’ di impegno e salviamo le stelle di natale da una fine tristissima.

Come far rifiorire la stella di Natale

Partiamo da un presupposto, questa pianta prende questo nome perché fa un’unica fioritura all’anno, quindi, se il nostro intento è quello di avere un vaso colmo di fiori per 12 mesi, rinunciamo in partenza, se invece vogliamo avere semplicemente la soddisfazione di mantenere in vita un bel regalo e godercelo ogni inverno nel suo massimo splendore allora procediamo.

Potatura

Non appena la pianta perde tutte le foglie e restano, sui rami, solo le infiorescenze, potiamola, dobbiamo farlo in modo piuttosto estremo, nel senso che, nel vaso, alle fine resteranno solo i rami con un’altezza di circa 10-15 cm. Se i fiori sono ancora belli possiamo metterli in un vaso con dell’acqua e goderceli ancora qualche giorno.

Rinvaso

Una volta potata correttamente, dobbiamo mettere la pianta in un vaso più grande, perché si presume che, nel corso dell’anno, fusto e radici crescano.

Scegliamo un vaso con un diametro di circa 5 cm più grande di quello di partenza, come materiale, il cotto sarebbe l’ideale ma anche la plastica può andare bene.

Il terriccio che andremo ad aggiungere non deve avere caratteristiche particolari, perché andremo poi a concimarlo.

LEGGI ANCHE:  Hai dei vasi di coccio? Guarda quante idee puoi realizzare!

Concimazione

In commercio esistono molti tipi di concime specifici per le varie piante, nel caso delle stelle di Natale non è sempre semplice trovarlo, perché la loro natura stagionale fa si che poche persone decidano di farle sopravvivere fino all’inverno successivo. Andrà benissimo un concime generico per piante fiorite, dobbiamo usarlo in modo costante dal momento della potatura fino al settembre successivo.

Come far rifiorire la stella di Natale: Innaffiatura

La stella di Natale deve avere un terriccio sempre piuttosto secco, quindi andremo ad innaffiare solo quando sentiremo la parte superiore molto asciutta, le tempistiche dipendono dall’ambiente e dalla temperatura in cui stazionerà il vaso.

Dove posizionare la stella di Natale

Per quanto riguarda la posizione dove far crescere meglio la pianta, diciamo che dobbiamo rassegnarci a fargli farle fare diversi spostamenti, al momento in cui la potiamo dobbiamo metterla all’interno, in un posto ben illuminato, ma non alla luce diretto del sole, la temperatura non deve essere necessariamente caldissima, quindi anche una veranda andrà benissimo.

Quando comincia ad arrivare la bella stagione e vedremo le prime foglie, quindi verso maggio, portiamola fuori, dobbiamo scegliere un posto ben illuminato, ma sempre in ombra.

Infine con l’arrivo dei primi freddi la riportiamo nel luogo della post potatura.

Per natale ci godremo una fioritura davvero eccezionale!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...