Come funziona la dieta della zuppa, vantaggi e svantaggi

la dieta della zuppa

Come funziona la dieta della zuppa, quali i vantaggi e quali gli svantaggi.

La cosiddetta dieta della zuppa non è soltanto una dieta, ma piuttosto una collezione di regimi alimentari che per solito promettono un dimagrimento in un periodo di tempo relativamente breve.

Ce ne sono alcuni tipi in cui non si consuma altro che zuppa, mentre altri la vedono come base della dieta ma con alcune aggiunte significative.

La zuppa come mezzo per dimagrire è un concetto che è in giro da decenni, ma gli esperti spiegano che una dieta alla zuppa integrale manca di nutrienti e alla lunga non è sostenibile, anche se convengono sul fatto che possa essere intelligente consumare zuppe vegetali per alcuni pasti, poiché sono ricche di nutrienti e povere di calorie.

Come funziona la dieta della zuppa, pro e contro

I benefici della zuppa di cavolo. La dieta a base di zuppa di cavolo è stata una della prime a guadagnare popolarità negli anni Ottanta. Si tratta di una dieta che andava consumata per sette giorni e che prometteva un calo di peso di cinque chili.

Da allora si sono sviluppate varie altre diete a base di zuppa per adattarsi a differenti stili di alimentazione. Ci sono per esempio quelle keto, quelle paleo(litiche), quelle vegetariane e quelle a base di fagioli.

Ognuna di queste diete promette una perdita di peso significativa in un breve periodo di tempo.

Alcune ricerche hanno provato che consumare zuppa può aiutare a mangiare di meno in generale e quindi a perdere peso. Secondo uno studio del 2011 l’ingestione di zuppa si accompagna a un indice di massa corporea più basso e anche a una circonferenza in vita più piccola.

LEGGI ANCHE:  Vecchio asse da stiro: le 20 idee di riciclo più originali del web

Tuttavia, un’altra ricerca del 2011 ha suggerito che assumere carboidrati in forma liquida possa diminuire il senso di sazietà e quindi portare a un aumento nella ingestione di calorie.

In definitiva, la dieta della zuppa può funzionare per alcune persone, ma parecchi esperti non la raccomandano perché troppo restrittiva.

La dieta della zuppa base

In questo tipo di dieta si può consumare qualunque tipo di zuppa: cremose, a base di brodo, pronte, casalinghe. Si incoraggiano quelle con carne e verdure insieme.

La maggior parte delle diete alla zuppa basiche durano sette giorni, ma alcune possono durare fino a due settimane. Con la dieta basica si possono perdere dai cinque ai sette chili nel tempo di durata della dieta medesima.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...