Come pulire e sbiancare i rami di legno, così da utilizzarli per il fai da te!

come disinfettare i rami di sbiancare rami di legno

Come pulire e sbiancare i rami di legno, così da utilizzarli per il fai da te!

Se amate realizzare delle decorazioni per la casa in stile rustic chic, sapete bene che il protagonista è sicuramente il legno. Tantissimi lavoretti creativi si possono ottenere utilizzando dei semplicissimi rametti, che siano raccolti in spiaggia o quelli del proprio giardino. Prima di utilizzarli però, è fondamentale lavarli, così da pulirli e disinfettarli.
In questo articolo, vi mostreremo i vari passaggi da seguire, che li renderanno puliti e anche più chiari. Cominciamo!

come disinfettare i rami di sbiancare rami di legno

Come pulire e sbiancare i rami di legno: ecco il procedimento!

Per pulire alla perfezione, e sbiancare, i rami di legno da utilizzare, procuratevi i seguenti materiali:

  • Bicarbonato di sodio
  • Candeggina
  • Pennello
  • Contenitore
  • Acqua
  • Spazzola con setole grandi
  • Carta vetrata

Per prima cosa, prendete tutti i rametti che avete raccolto e puliteli utilizzando una vecchia spazzola. In questo modo, eliminerete i vari residui di terra o di sporco, se ad esempio avete raccolto i rami su un terreno un po’ bagnato.

A questo punto, prendete un contenitore e inserite all’interno tutti i vari rametti. Versate dentro dell’acqua e ricoprite i rami con del bicarbonato di sodio. Lasciateli in ammollo in questa soluzione per almeno 12 ore, ancor meglio se per 24 ore. Posizionate il contenitore in un luogo fresco e asciutto, se volete fare schiarire i rametti vi basterà posizionarlo sotto i raggi del sole.
Se siete impazienti e volete subito riutilizzarli per le vostre decorazioni fai da te, potete lavarli in acqua corrente e farli asciugare nel forno.

Trascorsa completamente l’attesa, svuotate il contenitore e inserite nuovamente all’interno i rametti, versando acqua e una tazza di candeggina. Anche in questo caso, lasciateli in ammollo per circa 12- 24 ore.

LEGGI ANCHE:  Vasi di terracotta rotti? Ecco come te li reinvento con il riciclo!

Al termine, sciacquate ogni rametto sotto l’acqua corrente, eliminando così ogni residui di candeggina. Quando saranno tutti pronti, sistemateli nel giardino o nel balcone e lasciateli all’aperto per circa 1 settimana, magari sopra ad un vecchio asciugamano. Quest’ultimo passaggio, servirà per farli schiare ulteriormente, ma se non è quello che desiderate potete evitarlo, vi basterà semplicemente farli asciugare all’aria.

Come ultimo passaggio, se i rametti hanno ancora delle schegge, potete utilizzare della carta vetrata per eliminarli et voilà, a questo punto saranno pronti per ogni lavoretto creativo!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...