Come sostituire lo zucchero con prodotti alternativi e naturali

alternative naturali allo zucchero

Come sostituire lo zucchero con prodotti alternativi e naturali.

Lo zucchero è buonissimo, ma come molte cose in questa vita, consumarne troppo fa male. Troppo zucchero nella dieta può aprire la strada a molte condizioni, per esempio l’obesità, le malattie di cuore e il diabete. Ma non per questo siamo condannati a prendere il caffè amaro per il resto della nostra vita.

In effetti esistono non poche alternative naturali allo zucchero, più o meno soddisfacenti dal punto di vista del sapore, ma tutte in un modo o nell’altro più salutari.

Tra i prodotti che si possono adoperare per poter fare a meno dello zucchero ci sono la stevia, lo xilitolo, lo sciroppo di yacon e l’eritrolo. Vediamoli.

Come sostituire lo zucchero con prodotti alternativi e naturali

La stevia

Si tratta di un dolcificante naturale molto usato per sostituire lo zucchero. Il motivo? Apporta meno calorie e quindi non fa ingrassare come lo zucchero. Si ricava dalle foglie della pianta Stevia rebaudiana. Tra le caratteristiche che la fanno decisamente preferire allo zucchero tradizionale c’è il fatto che la stevia abbassa il glucosio nel sangue. In altre parole, può aiutare a prevenire il diabete.

Lo zucchero di cocco

Lo zucchero di cocco in generale è anch’esso preferibile allo zucchero “normale”, ma richiede ciononostante una certa cautela, perché è ricco di fruttosio. Insomma, è da consumare con criterio e moderazione.

L’eritrolo

Questo è un alcool zuccherino e a pari quantità contiene solo il sei per cento delle calorie dello zucchero semolato. Lo si considera un prodotto sicuro per i diabetici: non aumenta i livelli di insulina e glucosio nel sangue.

Lo sciroppo di yacon

LEGGI ANCHE:  14 Cose ordinarie che abbiamo in casa che possono essere molto pericolose e non lo sappiamo

È estratto dalla pianta omonima, è scuro, è dolce e ha una consistenza paragonabile a quella della melassa. Contiene tra il 40 e il 50 per cento di frutto-oligosaccaridi, molecole zuccherine che l’organismo umano non digerisce.

In linea di massima questo sciroppo è considerato sicuro per il consumo umano, ma non bisogna esagerare. Consumato in eccesso, può dare disturbi intestinali e diarrea.

Lo xilitolo

Anche lo xilitolo è un alcool zuccherino; ha una dolcezza paragonabile a quella dello zucchero, ma non alza il glucosio. Non contiene fruttosio. Riduce anche il rischio di prendersi una carie e può anche rinforzare le ossa.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...