Conserve domestiche: ecco come avere sempre a disposizione frutta e verdura

Conserve domestiche: ecco come avere sempre a disposizione frutta e verdura

Siete alla ricerca di rimedi per la conservazione domestica della frutta e della verdura, così da averla sempre a disposizione? Nessun problema, ci siamo qui noi!

Si sa, determinati frutti e alcuni tipi di verdure sono di stagione, ovvero possiamo acquistarli in un determinato periodo perché è quello il momento nel quale si coltivano.
Ad esempio il cocomero ed il melone si posso mangiare in estate, ma non durante l’inverno. Alcuni frutti che invece abbiamo per tutto l’anno sono le banane, le mele e le pere.

Avere a disposizione in ogni momento la frutta e la verdura fuori stagione è il sogno di tutti, così da non dover rinunciare mai ai sapori che più amiamo. Un sogno che si può realizzare senza problemi!
Ebbene sì, vi basterà conservarli nella maniera corretta, naturale e sana ed il gioco è fatto. In questo modo, risparmierete anche molti soldi e non vi ritroverete ad acquistare prodotti conservati, ricchi di sostanze dannose per l’organismo.
Fondamentale però, scegliere il tipo di conservazione ideale per il frutto o la verdura che vogliamo tenere da parte, poiché non deve assolutamente perdere le proprietà nutrienti contenute.

Per la conservazione, vi serviranno dei barattoli a chiusura ermetica perfettamente puliti e sterilizzati. Per disinfettarli, vi basterà inserirli chiusi in una pentola, ricoprirli con acqua fredda, chiudere il coperchio e portare ad ebollizione.
A questo punto, vediamo insieme tutte le tecniche di conservazione domestica alle quali si può ricorrere!

Conserve domestiche: 7 metodi naturali e salutari!

1. Confettura o marmellata

Per conservare la frutta, non c’è metodo migliori di preparare una buona marmellata o confettura!
In una pentola, inserite la frutta scelta e dello zucchero, in quantità uguale alla metà del peso del frutto. Lasciate cuocere per circa 2-3 ore e al termine, versate il composto nei barattoli ermetici. Richiudeteli e posateli sotto sopra, lasciandoli così fin quando la marmellata non si sarà raffreddata completamente.

2. Salamoia

La salamoia è una tecnica di conservazione che viene utilizzata per le olive. Semplicissima e veloce, vi basterà inserirle in un ampio barattolo con una miscela di 1 litro d’acqua ogni 100 g di sale. Prima di gustare le olive, sciacquatele sempre sotto l’acqua corrente.

LEGGI ANCHE:  Crema paradiso al pistacchio: una cremosità divina!

3. Sottosale

Questa conservazione è utilizzata ad esempio con i capperi. Vi basterà inserire, in un barattolo o recipiente in vetro e legno, uno strato di verdura e ricoprirla con il sale. Ripetete questa operazione fin quando il contenitore non sarà pieno.

4. Essiccazione

Anche le erbe aromatiche si possono conservare tranquillamente e quale metodo migliore se non l’essiccazione?
Da come anticipa il nome, dovrete sistemare le erbe al sole fin quando non saranno completamente secche. Successivamente, trasferitele in barattoli di vetro con il tappo di sughero.

5.Conserve domestiche: al naturale

Al naturale è il rimedio migliore per conservare in generale la verdura, sia fresca che cotta.
Se fresca, lavatela e tagliatela a pezzettini. Trasferitela nei barattoli ermetici e seguite la stessa procedura per la sterilizzazione dei contenitori.
Se invece è cotta, lavatela, tagliatela e fatele bollire in acqua salata prima di procedere con la sterilizzazione.
Quest’ultima è fondamentale perché eliminerà ogni batterio e microbo che può formarsi.

6. Sott’aceto

Il rimedio adatto per la conservazione delle cipolline, delle carote e e dei cetrioli, poiché l’aceto è un ottimo conservante. Fondamentale però averlo di buona qualità, che sia di mele o vino bianco.
Per prima cosa, bisogna lavare con cura le verdure. Successivamente, scottatele in un composto di sale e aceto, per poi asciugarle e inserirle dentro i barattoli ermetici.

7. Conservazione domestica: sott’olio

L’ultimo rimedio è ottimo per conservare a lungo le verdure, come i carciofi, i pomodori secchi o i funghi.
Lavate per bene la verdura e asciugatela completamente. Sistematela nei barattoli ermetici e ricopritela con olio extravergine d’oliva, nessuno spazio deve rimanere vuoto!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...