Cosa accade se improvvisamente smettiamo di assumere caffeina? Ecco i sintomi e le conseguenze della disintossicazione

La dipendenza da caffeina (ufficialmente riconosciuta nel DSM) è uno di quei problemi talmente comuni da essere ritenuti normali. Nonostante gli italiani abbiano la reputazione di caffeinomani, negli ultimi anni tutto il mondo occidentale è stato colto dalla mania del caffè. Basta dare un’occhiata ai social network per leggere messaggi osannanti e vedere immagini di tazze e tazzine nelle versioni più disparate.

Cosa accade se improvvisamente smettiamo di assumere caffeina?

codette

PRIMO GIORNO

I sintomi da astinenza da caffè esistono, sono reali. La prima sfida è sentirne l’aroma, in casa o nel bar, e non cedere alla tentazione. Per quanto si possano trovare consumi alternativi (che non contengano caffeina, ovviamente), arrivata l’ora di pranzo è molto probabile che insorga il primo sintomo dell’astinenza: il mal di testa.

Dalla manifestazione del primo sintomo la giornata si trasformerà in un ciclo di sgradevoli circostanze che influenzano la nostra routine quotidiana: difficoltà di concentrazione, sonnolenza, irritabilità e così via. Ciò è dovuto al mancato effetto che la caffeina ha sull’adenosina, una molecola dell’organismo che regola il livello di stanchezza.

GIORNO 2

Il risveglio è meno traumatico del solito, dato che il nostro riposo non avrà subito gli attacchi del caffè, tuttavia i sintomi da astinenza non sono giunti al termine. Questa privazione può essere sostituita da piccoli spuntini ogni tre-quattro ore, ad esempio dal consumo di frutta, per fornire proteine e vitamine al corpo.

Oltre alla concentrazione, nel primo periodo di astinenza sarà anche l’attività fisica a risentire della mancata dose di caffeina. Se andiamo in palestra potremmo constatare un’insolita stanchezza e debolezza, nonostante gli accorgimenti alimentari per sostituire la nostra dipendenza.

LEGGI ANCHE:  Dieta Dukan: che cos’è, come funziona e i rischi per la tua salute

GIORNO 3

Il terzo giorno è quello dell’assestamento. Il nostro corpo comincia ad abituarsi al nuovo stile di vita e i sintomi da astinenza iniziano a sbiadire, mentre allo stesso tempo ritroviamo l’energia che un tempo era fornita da abbondanti dosi di caffè.

Da questo momento sarà un crescendo. Inoltre, anche il nostro aspetto esteriore andrà incontro ai numerosi benefici della disintossicazione: saremo visibilmente più distesi, meno stressati, le occhiaie spariranno e in generale appariremo più rilassati.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...