Cotechino in crosta di spinaci: una girandola di sapori per le feste!

cotechino in crosta di spinaci 2 1

Il Natale è alle porte e sulle tavole troneggia il cotechino, il piatto della festa. Tradizionalmente viene servito accompagnato da polenta, lenticchie, patate o puré. Delizioso, ma, ammettiamolo, è un déjà vu; nulla di innovativo o entusiasmante, solo il piacere di condividere una pietanza riservata ai momenti più importanti.

Se desiderate presentarlo in modo davvero sbalorditivo, provate a vestirlo con una sfoglia sottile e avvolgetelo con un velo di spinaci: stupirete famigliari e ospiti con una versione originale e davvero deliziosa, lasciandoli senza parola.

Potete utilizzare il rotolo già pronto o preparare da voi anche l’impasto con la nostra ricetta, cliccate qui e realizzerete tutto con le vostre mani, con maggior soddisfazione vostra!

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

cotechino in crosta di spinaci 2 1

Cotechino in crosta di spinaci: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta dovete disporre di:

  • pasta sfoglia o pasta matta, 240 g
  • cotechino fresco o precotto, 1 di qualità
  • spinaci surgelati, 400 g
  • uovo, 1 solo il tuorlo per la doratura
  • aceto balsamico, 3 gocce

Cuocete il cotechino come indicato sulla confezione se precotto o seguendo le indicazioni del vostro macellaio di fiducia, se fresco.

Preriscaldate il forno a 220°. Foderate la leccarda con la carta apposita.

Cucinate gli spinaci con ½ bicchiere d’acqua, scolateli e strizzateli tra le mani per eliminare tutto il liquido in eccesso.

Con un mattarello stendete la pasta matta o sfoglia per realizzare un rettangolo spesso al massimo ½ centimetro. Preparate un foglio di carta da forno grande quanto il rettangolo di sfoglia e adagiatevi gli spinaci, cercando di distribuirli in maniera uniforme, ma compatta. Sistemate il cotechino al cento e aiutandovi con la carta da forno arrotolate il tutto per realizzare un salcicciotto. Prelevatelo con cautela e ponetelo al centro della sfoglia. Avvolgetela e sigillate bene i bordi con i polpastrelli, quindi rimuovete l’eccesso di impasto.

LEGGI ANCHE:  Piatti tipici Capodanno 2020/2021: il trionfo della tradizione

Sbattete il tuorlo e spennellate l’intera superficie, quindi distribuite qualche goccia di aceto balsamico.

Ponete il tutto sulla placca e infornate per 20 minuti.

Quando risulta ben dorato in superficie, estraetelo e lasciatelo intiepidire leggermente prima di servirlo.

Delizierete vista e palato, parola di Non Solo Riciclo!

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...