Crema pasticcera senza glutine, provate a realizzarla così!

crema pasticcera senza glutine provate 3

La crema pasticcera senza glutine è una preparazione facilissima e alla portata di tutti! Perfetta per farcire torte, crostate e biscotti, è deliziosa anche al cucchiaio! Dal gusto e dal profumo simile a quella tradizionale, ha però il vantaggio di essere fruibile proprio a tutti, anche a chi soffre di intolleranze al grano.

Il trucco è semplice: vi basterà sostituire la farina con l’amido di mais. Ricordate di setacciarlo con cura prima di utilizzarlo, per scongiurare la formazione di grumi che vanificherebbe il vostro impegno e renderebbe la resa finale poco appetibile. Inoltre, abbiate cura di lasciar intiepidire il latte prima di unirlo alle uova per non cuocerle anzitempo. Servitevi di un pentolino dal fondo spesso e rigirate spesso con la frusta a mano per redistribuire al meglio il calore.

Una volta pronta conservatela in frigorifero per 3 giorni al massimo, chiusa ermeticamente in un contenitore di vetro. Oppure in freezer per un mese circa.

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

crema pasticcera senza glutine provate 3

Crema pasticcera senza glutine: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • uova, 3 solo i tuorli
  • latte intero, 375 ml
  • zucchero, 75 g
  • amido di mais, 40 g
  • limone biologico non trattato, 1 solo la scorza

Grattugiate la scorza di limone direttamente in un tegamino, quindi versate il latte; accendete il gas a fiamma dolce e portate a sfiorare il bollore. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.

Nel mentre, in un ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero. Servitevi di uno sbattitore elettrico per fare più velocemente. Proseguite per 5 minuti almeno, devono risultare gonfi e spumosi.

Versate a filo circa 1/3 del latte senza smettere di amalgamare, quindi incorporate la maizena setacciata e mescolate per scongiurare la formazione di grumi. Trasferite il composto ottenuto nel tegame contenente il latte e rimettetelo sul fornello a fiamma dolce. Cuocetelo per farlo addensare, ma rigiratelo sempre con una frusta a mano o con un mestolo di legno per non farlo bruciare sul fondo.

LEGGI ANCHE:  Il pancotto ligure, un piatto della tradizione ricco di gusto e anti spreco!

In una decina di minuti al massimo otterrete una crema lucida e ben soda. Versatela in un contenitore e sigillatela con il coperchio o la pellicola alimentare. Lasciatela raffreddare completamente, quindi sistematela in frigorifero.

Et voilà! Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...