Cromoterapia in casa: tanti consigli utili da seguire e provare!

cromoterapia in casa tanti consigli AdobeStock 2695996

Come abbracciare la cromoterapia in casa: approfondiamo insieme!

Prima di cominciare, è fondamentale spiegare cos’è la cromoterapia e quali sono le sue caratteristiche.
Essa è un tipo di terapia basata sull’utilizzo dei colori. Infatti, ogni colore è in grado di avere un riscontro diverso nei confronti della nostra mente e del nostro corpo.
Ad esempio, il lavanda è famoso per le sue capacità rilassanti, anti stress e ansia; mentre il rosso regala affetto e può aumentare l’appetito.

I colori non vengono mai scelti casualmente, ad esempio in un studio o in un ristorante, ma proprio seguendo le loro caratteristiche. Essi sono in grado di donare equilibrio e armonia, non solo in un ambiente ma anche a noi stessi.

In questo articolo, vedremo alcuni consigli da seguire per abbracciare la cromoterapia nella nostra abitazione. Inoltre, vi spiegheremo le caratteristiche dei vari colori e in quale stanza utilizzarli. Cominciamo!

cromoterapia in casa tanti consigli pexels kaboompics com 5933

Cromoterapia in casa: tutto quello che dovete sapere!

Per prima cosa, vediamo quali capacità hanno i colori, spiegandoli uno alla volta.
I primi che prendiamo in considerazione sono il bianco e il nero, ovvero due opposti e simbolo dell’equilibrio. Sono perfetti per donare armonia ad un ambiente.
L’arancione è in grado di contrastare la stanchezza e la pigrizia, regalando forza, entusiasmo ed energia alla persona. Il verde è simbolo di speranza, conforto ed è un colore che ci unisce alla magia e alla bellezza della natura. Il giallo regala serenità, creatività ed è perfetto per gli ambiti lavorativi.
Il blu è un colore che ci unisci al cielo e all’acqua, ideale per la meditazione e per il rilassamento. Il viola è in grado di contrastare l’ansia e lo stress, trovando equilibrio tra copro e mentre. Il rosso stimola l’appetito, regala affetto e energia.
Infine il rosa, con caratteristiche simili a quelle del viola, consigliato per i luoghi dove si prova maggior stress.

LEGGI ANCHE:  Le mascherine lavabili promosse da Altroconsumo. Ecco quali sono le migliori del test

A questo punto, che abbiamo visto tutte le caratteristiche dei colori principali, vediamo in quali stanze della casa sono consigliati da utilizzare.
Per la cucina, vi consigliamo un colore caldo, come il rosso o l’arancione. Da vitare queste due tonalità nella camera da letto, dove invece è consigliato un colore rilassante e in grado di contrastare l’insonnia, come le sfumature di blu e di viola.
Per il soggiorno, vi consigliamo il verde chiaro o il giallo. Quest’ultimo, insieme all’arancione, è consigliato anche nel proprio ufficio.
Infine, nel bagno le tonalità ideali sono il bianco e il grigio, perfette per quando realizziamo un caldo bagno rilassante.

cromoterapia in casa tanti consigli 1

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...