Da oggi non butterai mai più le bucce di anguria! Fidati!

da oggi non butterai le AdobeStock 498206628

Da oggi non butterai mai più le bucce di anguria! Fidati!

Se sei abituata a buttare le bucce dell’anguria dopo aver mangiato una succulenta fetta da oggi potrai dire basta agli sprechi.

Esatto: anche in questo caso buttare la buccia di un’anguria è uno spreco perché possiamo riciclarla realizzando una marmellata all’anguria buonissima.

Potrai spalmare questa fresca e profumata marmellata su qualunque alimento. Oltre a questo potrai conservarla in frigo anche per un mese intero.

Portare a termine questa ricetta sarà davvero semplice. Allo stesso tempo ricicleremo un alimento antiossidante e pieno di vitamine.

da oggi non butterai le marmellata di anguria 2

Da oggi non butterai mai più le bucce di anguria! Fidati!

Gli ingredienti da utilizzare per preparare questa sfiziosa marmellata all’anguria sono:

  • 1 scorza di limone grattugiato oppure d’arancia
  • 200 gr di zucchero
  • 600 gr di buccia d’anguria
  • Succo di un limone oppure d’arancia

Procedimento:

Prendiamo la nostra anguria e dividiamola in vari pezzi. Dopo, sempre utilizzando un coltello, dividiamo la polpa dalla buccia.

Completata quest’operazione mettiamo da parte la polpa per poterla mangiare in un secondo momento.

Dopodiché prendiamo il peso della buccia indicato nell’elenco e tagliamo, con attenzione, la polpa rimasta attaccata per poi ridurla a dadini.

Trasferiamo la polpa ridotta a dadini in un pentolino per poi aggiungere la buccia grattugiata di un limone. Successivamente versiamo dentro anche il succo dello stesso limone e lo zucchero. Mescoliamo tutto con un cucchiaio e poi copriamo il pentolino. Dopodiché lasciamo riposare il risultato ottenuto per 30 minuti circa.

Allo scadere della mezz’ora adagiamo il pentolino sul fornello. Facciamo cuocere il composto per 35 – 40 minuti sempre coprendo con un coperchio.

LEGGI ANCHE:  Palline di sesamo cinesi: con un ripieno morbido al cioccolato bianco

Una volta ottenuto il risultato desiderato allontaniamo il pentolino dal fuoco e con un frullatore ad immersione andiamo a lavorare la polpa. Mi raccomando: in base al nostro gusto possiamo frullare completamente la frutta oppure lasciare alcuni pezzi.

Dopodiché rimettiamo la purea realizzata sul fuoco fino ad ottenere la consistenza di una marmellata.

Non resta che lasciar raffreddare il risultato a temperatura ambiente. Dopodiché dobbiamo solo trasferire la marmellata in un barattolo di vetro.

Non potrai più fare a meno di questa speciale marmellata all’anguria.

Buon appetito.

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...