Dal 1960 Il cubo di Heineken, da una bottiglia di birra nasce la sostenibilità

Non è la prima volta che cercano di migliorare la tradizionale bottiglia di birra Heineken.

secchio birra heineken

Già Nel 1960, Heineken lanciò sul mercato una bottiglia di birra rettangolare di mattoni in vetro, nel 1963, Alfred Heineken e l’architetto John Habraken progettano Heineken Wobo, una bottiglia di vetro rettangolare che una volta bevuta poteva essere utilizzata come materiale da costruzione.

heineken-wobo

Alfred Heineken pensò bene, dopo una visita ai Caraibi, dove vide le spiagge colme di bottiglie, pensò anche che i materiali da costruzione erano molto scarsi in quelle zone. Allora ebbe una grandiosa idea, decise di creare una bottiglia che poteva essere riciclata/riutilizzata come mattoni per la costruzione.

cubo di Heineken

Oggi la grande azienda olandese sta pensando seriamente di riproporla sul mercato, crediamo sia un’ottima idea soprattutto per la sostenibilità del progetto, aspetteremo con ansia di vedere al più presto queste meravigliose bottiglie sugli scaffali dei nostri supermercati, e perchè no potremmo costruirci una bella casetta nel nostro giardino 😉 O ancor meglio, si potrebbero raccogliere e donare ai paesi più poveri e bisognosi, per sostenere la costruzione di piccole case!!!

fonte foto

informazioni utili:

COME FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL VETRO –
I bicchieri, Le bottiglie, i barattoli e i vasi di vetro devono essere invece depositati nel cassonetto del vetro, ricordatevi però che le lampadine, neon, specchi, bicchieri di cristallo e contenitori in pirex, questi materiali devono essere riciclati in maniera differente. Anche per il vetro ricordate di pulire i contenitori e soprattutto non dimenticatevi di svuotarli: non inserite mai nel cassonetto bottiglie di vetro piene o semi-piene anche se si trattasse soltanto di acqua.

 

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...