Daydreamer, anticipazioni: Nuovo scontro tra Can e Sanem. Can lascia Sanem senza parole

Daydreamer, anticipazioni: continuiamo? Molte cose devono ancora succedere, prima della fine della soap! Ecco cosa vedremo mercoledì 24 febbraio.

Deren, Ceycey e Remide discutono di Can e Sanem

Deren, Ceycey e Remide tornano dalla tenuta di Sanem e il ragazzo ha una delle sue solite crisi di nervi, dopo ciò che è successo. Infastidisce sia la giovane che l’anziana signora.

Deren, per smorzare la tensione, inizia a parlare dell’Aydin e di Can, chiedendo se, dopo essersi rivisti grazie a loro, i due ex fidanzati potrebbero anche arrivare ad uccidersi a vicenda!

Ceycey sembra sicuro ed osserva che Sanem è cambiata dopo la partenza di Can: è come se avesse perso qualcosa, è diventata aggressiva. Remide interviene, affermando di conoscere molto bene il giovane Divit: lui e l’ex fidanzata non vogliono stare insieme; il fotografo vuole fuggire, ma non può e Sanem non può dirgli di andarsene (perché è ancora innamorata di lui!). Questo per ora è abbastanza, conclude Remide.

Deren, sorridente, le chiede se anche lei e Ceycey trovino che Aziz abbia recitato la sua parte molto bene, facendosi credere malato: ha finito per crederci persino lei!

Remide conferma entusiasta e raccomanda ai ragazzi di non rivelare a nessuno di questo stratagemma che hanno organizzato per trattenere Can: tutti devono pensare che Aziz stia ancora male e lui deve accorgersi dell’impegno che loro ci stanno mettendo per salvare l’azienda, altrimenti suo figlio maggiore se ne andrà! Deve rimanere un segreto tra loro; ma appena Ceycey sente la parola “segreto”, dà i numeri, perché notoriamente non li sa mantenere e teme di non riuscirci neanche stavolta!

Can e Sanem telefonano ai fratelli e … praticamente dicono le stesse cose!

Emre e Leyla sono ancora al ristorante con la coppia di amici e contemporaneamente ricevono una telefonata di Can e Sanem da in luoghi diversi.

Sanem racconta a Leyla che Can è arrivato alla tenuta; Can, invece, racconta ad Emre di esserci stato, ma di essere tornato sulla barca lì vicino. Ovviamente Leyla ed Emre sono molto sorpresi.

Can e Sanem dicono l’uno dell’altra di essersi dimenticati a vicenda; lui dichiara di non voler restare, lei che non vuole che lui resti. Tuttavia fanno nulla per cambiare le cose, anche perché c’è Aziz che sta male. Vista la situazione, Emre e Leyla lasciano gli amici e raggiungono i rispettivi fratelli.

Si sente per la prima volta nominare il personaggio di Mihriban

Leyla, dopo aver salutato freddamente il cognato, si reca dalla sorella, la quale, sul pontile, sta eseguendo gli esercizi di respirazione prescritti dal medico. Leyla le dice che non è un bene per lei rimanere lì: parlerà con Emre e cercheranno un altro posto.

La ragazza, però, risponde di voler restare per Aziz. La sorella più grande ricorda che nelle vicinanze c’è una casa in affitto e chiede se eventualmente Can e Aziz non potrebbero stabilirsi lì: così Sanem non sarebbe scortese e il suocero non ci rimarrebbe male.

Sanem risponde che la casa non è sua, ma di una donna che non abbiamo ancora visto, alla quale dovrebbe chiedere: si tratta di Mihriban, che sarà molto importante sia per lei e Can che per Aziz.

Ancora molto scossa per aver visto l’ex fidanzato, la ragazza afferma che è avvenuto tutto troppo velocemente. Spiega alla sorella che Can non è venuto per lei, ma per vedere padre e Leyla le ribadisce a maggior ragione che debbano andare via, perché il giovane l’ha distrutta. Inoltre dice a Sanem che sarà sempre accanto a lei, raccomandandole di non dimenticarlo.

Emre e Can sono al capezzale di Aziz e telefona Huma

Emre insiste per portare il padre in ospedale, ma lui risponde che lì ha tutto quello che gli serve. Non sembra neanche molto per la quale all’idea di andarsene in una casa vicina, perché si trova dov’è la sua agenzia. Il figlio minore apprende così che Aziz sta cercando di ricostruirla!

Il giovane riceve una telefonata di Huma e l’ex marito di quest’ultima inizia ad agitarsi. Emre lo tranquillizza: la donna non sa che lui è lì … Però vuole vederlo!

Emre esce per parlare con la madre e la informa della situazione; Aziz, invece, si fa “coccolare” da Can. Huma è entusiasta per il ritorno del primogenito, ma è sconvolta nell’apprendere che si trovi nella tenuta di Sanem e soprattutto perché non è corso prima da lei.

Emre cerca di calmarla e le dice che Can si trova lì perché c’è anche suo padre. Huma, però, si infuria ancora di più. Vorrebbe raggiungerli, ordina al figlio di mandarle l’indirizzo, ma il giovane la ferma, perché Aziz non sta bene e non vuole vederla.

LEGGI ANCHE:  Daydreamer: da dicembre e gennaio nuovo cambio di programmazione

Le dice comunque di non preoccuparsi, perché accompagnerà il fratello da lei. Huma non la prende bene e si sente un capro espiatorio.

Leyla si reca con Emre a salutare Aziz

Leyla e Sanem raggiungono Emre. Il giovane saluta la cognata, che gli sorride imbarazzata, ed informa tutte e due di aver appena parlato con sua madre. Poi conduce la moglie da Aziz, che sta chiacchierando con Can.

L’ex proprietario della “Fikri Harika” accoglie con affetto la nuora; le chiede di non chiamarlo “Signor Aziz” (“Aziz bey”), ma “papà” e, dopo che lei ha acconsentito, la abbraccia. Can guarda Sanem (che si è fermata alla porta), perché la stessa cosa sarebbe potuta succedere con lei, se non si fossero lasciati.

Aziz, mentre sta ancora abbracciando Leyla, guarda Emre e gli dice che non avrebbe potuto fargli un regalo più bello. Poi, rivolgendosi a Can, gli dice che si aspetta la stessa cosa da lui; gli ricorda che gli aveva parlato per telefono dell’amore della sua vita (ma sa benissimo che si tratta Sanem!); di come l’abbia cercata per tutto il mondo e l’abbia trovata ad Istanbul. Can e l’ex fidanzata si guardano.

Aziz, rivolgendosi ad Emre e Leyla, dichiara che, se si è trovato l’amore della propria vita, non bisogna perderlo, ma prendersene cura, combattere per lui. Poi chiede a Can il nome dell’amata e naturalmente lui e Sanem si guardano ancora; ma la ragazza se ne va imbarazzata. Can chiude gli occhi addolorato …

Nuovo scontro tra Sanem e Can

Sanem è fuori a fare esercizi di respirazione; Can arriva e la chiama. La ragazza gli chiede in tono aggressivo perché è tornato; perché sta minando (di nuovo) il suo equilibrio: ha mandato il suo cuore in frantumi, si è voltato e se n’è andato! “Non c’è più Sanem“, continua, e gli chiede cos’altro voglia di più da lei!

Can ribatte che è stata Sanem, a non fidarsi di lui: ha creduto che avesse bruciato il suo diario e l’ha accusato. Le chiede quindi come abbia potuto fargli una cosa simile.

Sanem, arrabbiata, gli domanda chi possa essere stato, se non lui. La ragazza continua a non credere che sia stato Yigit, perché le ha fatto pubblicare il libro. Poi rinfaccia a Can di aver lasciato paralizzato l’editore.

Divit, ferito, risponde a Sanem di rivedere ogni notte nei suoi incubi ciò che ha fatto ad Yigit; vive con questo rimorso da un anno e nulla perdona ciò che gli ha fatto … Ma riguardo al suo diario sta mentendo e lei gli sta credendo!

Sanem risponde che, se non fosse stato colpevole, non se ne sarebbe andato. Can replica che era lei, quella che voleva che se ne andasse, ma la ragazza gli dice che non se ne sarebbe dovuto andare comunque! Gli spiega di aver fatto di tutto per rintracciarlo, chiedendosi se fosse vivo o morto, ma lui non l’ha chiamata nemmeno una volta!

Can le risponde che è come se fosse morto e la lascia senza parole. Prosegue dicendo che l’amore l’ha fatto diventare cattivo, arrabbiato, spietato e geloso, ma quel Can non c’è più: l’ha ucciso; ha dimenticato e dovrebbe farlo anche lei.

Sanem, pur con le lacrime agli occhi, gli risponde in tono deciso di aver dimenticato da molto tempo, ma che le è costato molto. Se metti un uomo al centro della tua vita, se riempi la tua vita d’amore e poi lui ti lascia, tu crolli, gli dice: crolli insieme alle cose della tua vita!

Can comunica all’ex fidanzata che prenderà suo padre e se ne andrà con lui in serata. Per un attimo Sanem non sa cosa rispondere, ma gli fa presente che Aziz non è in grado di muoversi ed ama molto quel posto: può stare lì tutto il tempo che vuole … Semmai è lui che deve andarsene! Dopo aver pronunciato queste parole, Sanem se ne va, lasciando Can  da solo.

Leyla informa Mevkibe che Can è tornato ed è alla tenuta

Mevkibe chiama Leyla per sapere della cena; ma la ragazza le dice di non aspettare lei e il marito, perché sono da Sanem. Non può muoversi neanche lei, perché ci sono Aziz e Can!

Mevkibe, furibonda, chiede con che coraggio il genero mancato sia potuto tornare e perché. Leyla risponde che non lo sa, ma la rassicura che lei ed Emre saranno vicini a Sanem. La madre le ordina di darle notizie. Anche Nihat sarà sconvolto, quando la moglie gli riferirà la novità.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...