Detersivi per i piatti: per Altroconsumo nel 70 per cento c’è una sostanza pericolosa

detersivi per i piatti per terrific young woman with unexpected gaze wears headband has many detergents table shocked wth dirty room wears protective gloves 273609 24003

Detersivi per i piatti: per Altroconsumo nel 70 per cento c’è una sostanza pericolosa

Detersivi per i piatti. Secondo la rivista Altroconsumo il 70 per cento dei detersivi casalinghi per i piatti conterrebbe almeno una sostanza potenzialmente pericolosa per l’ambiente.

detersivi per i piatti per terrific young woman with unexpected gaze wears headband has many detergents table shocked wth dirty room wears protective gloves 273609 24003

Altroconsumo ha partecipato a un progetto chiamato Clean realizzato da Euroconsumers, inteso a migliorare una migliore informazione dei consumatori circa la sostenibilità ambientale dei detergenti per la casa.

Altroconsumo e soci hanno svolto una ricerca su 115 detergenti per i piatti, sia di tipo “tradizionale” che ecologici (56 erano per la lavastoviglie, 59 da usare a mano): tra i parametri presi in esame, l’efficacia nel lavaggio e l’impatto sull’ambiente.

n prima battuta si è verificata la composizione dei vari prodotti. Alcuni erano composti da relativamente poche sostanze, da 8 a 15; altri, invece, ne possono annoverare da un minimo di 24 a un massimo di 35 (i detersivi per lavastoviglie).

Come si è anticipato, circa il 70 per cento dei prodotti sottoposti a indagine conteneva almeno un ingrediente potenzialmente nocivo per l’ambiente.

Queste sostanze sospette talvolta erano tra quelle indispensabili in prodotti come questi, per esempio tensioattivi, emulsionanti, regolatori di viscosità, chelanti, antincrostanti, conservanti e così via.

In particolare, dalla ricerca è venuto fuori che tra i detersivi per lavastoviglie esaminati solo il 35 per cento ha un basso impatto ambientale. Meglio invece i detersivi a mano: in questa categoria più del 50 per cento sono stati giudicati buoni o anche molto buoni con riguardo al loro impatto sull’ambiente.

È chiaro che se vogliamo contribuire anche noi, come consumatori, alla salvaguardia del pianeta, per noi e per i nostri figli, occorre che ci abituiamo a leggere con attenzione le etichette e a regolarci di conseguenza.

LEGGI ANCHE:  La ricetta: un potage salutare, ma con un occhio alla tradizione

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...